La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 si affida alle mani di Francesca Bosio

Se nel suo primo anno sotto l’Arco è stata una riserva di lusso dietro Jordyn Poulter, con la partenza della nazionale statunitense (a cui vanno un doveroso ringraziamento per la stagione e mezza vissuta insieme, e un grosso in bocca al lupo per il futuro) si aprono per lei prospettive da protagonista. È Francesca Bosio, confermatissima palleggiatrice della Reale Mutua Fenera Chieri ’76 per il 2020-2021.

Tracciando il bilancio del suo primo campionato in biancoblù, l’alzatrice milanese, 23 anni ad agosto, parla di «Una stagione straordinaria che probabilmente nessuno, all’inizio nemmeno noi, si aspettava. A livello personale è stato un anno molto importante. Intanto mi sono trovata benissimo, per il posto, la società, l’allenatore, il gruppo. Giocando poco mi sono concentrata soprattutto sull’allenamento, che è stato di livello molto alto. Mi sento cresciuta sia sotto il profilo tecnico, sia psicologico. Stare al fianco di Jordyn mi ha aiutato, con lei c’è stato anche un continuo e prezioso scambio di idee su come impostare il gioco».
Quanto alla prossima stagione, Francesca Bosio si dice «Felicissima di restare a Chieri. Qui ho trovato un ambiente familiare in cui si respira pallavolo a 360°, e con molta voglia di lavorare: quel che cercavo. Sono molto felice anche per la fiducia che mi è stata data. Sarà sempre una squadra giovane, con tanta voglia di fare e di dimostrare. Credo sarà un anno in cui potremo dire la nostra».