nov 24 2014

Fenera Chieri ’76, che cuore! Il derby con la Lilliput è biancoblu

Per vincere certe partite ci vuole un cuore grande così. Il Fenera Chieri ’76 ha dimostrato di averlo aggiudicandosi il derby con la Lilliput Settimo, un confronto intenso e avvincente che ha visto due squadre impegnarsi al massimo in cerca del risultato. Le ragazze di Max Gallo avrebbero potuto vincere 3-1 come perdere 2-3, alla fine sono state capaci di conquistare 2 punti d’oro che fanno tanta classifica e soprattutto tanto entusiasmo.
Ancora senza l’infortunata Marcone (ne avrà per qualche settimana), il Chieri ’76 gira pagina dopo la sconfitta di Albese fermando la marcia della lanciatissima Lilliput. Impossibile riassumere in poche righe l’incontro, un continuo susseguirsi di alti e bassi, fasi di buon gioco a momenti di difficoltà. Alla fine balzano all’occhio da parte chierese i 24 punti di Nasari e i 18 di Francesconi, e i 9 muri vincenti di Salvi, ma rimarcare soltanto questi aspetti sarebbe fare torto alle altre protagoniste di una vittoria che davvero è stata una vittoria di squadra, bella come soltanto le vittorie di squadra sanno essere.

Fenera Chieri ’76-Lilliput Settimo 3-2 (25-22/ 21-25/ 25-17/ 22-25/ 15-11)
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 3, Nasari 24, Soriani 5, Salvi 12, Francesconi 18, Migliorin 10; Agostino (L); Curiazio, Moretto 2, Torrese. N. e. Levoni, Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
LILLIPUT SETTIMO: Bazzarone, Bruno 3, Akrari 8, Midriano 9, Giacomel 18, Bizangoli 19; Parlangeli (L); Garrafa Botta 1, Buffo 9, Cortelazzo 1. N.e. Bosi, Bogliani. All. Moglio, 2° Giribuola.
ARBITRI: Fallarini di Novara e De Donno di Torino.
NOTE: presenti circa 600 spettatori. Durata set: 28′, 28′, 24′, 30′, 17′. Errori al servizio: 11-15. Ace: 3-6. Muri vincenti: 13-11.

La cronaca

Primo set – Avvio di gara all’insegna dell’incertezza con scambi lunghi e combattuti. Avanti 7-8 alla prima sosta tecnica grazie ai colpi di Biganzoli, la Lilliput sale poi a 8-10: è la prima volta dall’inizio del match che una squadra prende 2 lunghezze di vantaggio sull’altra. Le ospiti allungano ancora a +4 (10-14), qui inizia la risalita del Chieri ’76 che ritrova la parità a 15. Lo strappo decisivo a favore delle chieresi si registra dal 16-16 al 20-16, decisivi gli attacchi di Migliorin e i muri di Salvi che finalizzano il lavoro delle loro compagne. Sul 24-20 Settimo annulla 2 palle set, quindi al terzo tentativo la diagonale vincente di Francesconi da posto 4 porta al giro di campo sul 25-22. Top scorer Nasari e Francesconi con 5 punti a testa.
Secondo set – Novità nella Lilliput dove Moglio schiera Buffo in diagonale con Bazzarone. Con una bella reazione di carattere il Fenera Chieri ’76 recupera immediatamente lo svantaggio iniziale (1-4, 4-7) arrivando 8-7 al primo time-out. La striscia positiva prosegue fino all’11-7 quando Biganzoli torna a muovere il punteggio per la sua formazione. Con un’azione efficace in tutti i reparti la squadra di Max Gallo mantiene qualche lunghezza di vantaggio alla seconda sosta tecnica (16-13) e oltre, ma sul 18-15 l’incontro gira a favore della Lilliput che con 4 punti consecutivi di Giacomel ritrova la parità a 18 e mette fìla freccia sul 18-20. Salvi interrompe la serie ospite, ormai però il Chieri ’76 ha perso la concentrazione e per Settimo è tutto abbastanza semplice. Ancora Giacomel (ottavo punto personale col 53% in attacco) porta al giro di campo sul 21-25.
Terzo set – Si capovolge l’andamento iniziale rispetto alla secondo frazione, con Chieri avanti 4-1 e poi in svantaggio 7-8 al time-out a causa di qualche errore non forzato. Nelle fasi centrali l’incisiva azione in attacco di Nasari (a fine set sarà la migliore realizzatrice con 7 punti) e Francesconi, con l’aggiunta di diversi errori ospiti in attacco, garantiscono sul turno di battuta di Migliorin uno strappo da 11-9 a 20-9 a favore del Fenera. Sul 24-14 la Lilliput annulla 3 palle set, quindi Moretto (entrata da qualche scambio) firma in diagonale il 25-14.
Quarto set – Tira e molla fra le due formazioni, questa volta è Settimo a essere avanti 7-8 al primo time-out. La situazione di incertezza dura fino all’11-12, qui Nasari indirizza il set a favore del Chieri ’76 con un turno di servizio che frutta anche 2 ace diretti (16-12). La Lilliput torna sotto grazie a qualche leggerezza chierese in seconda linea (16-15), Max Gallo ferma il gioco e alla ripresa le biancoblu allungano di nuovo (21-16, ace di Francesconi). Sembra fatta, invece il Fenera si arena su una rotazione e, complice l’eccellente denuta della ospiti in seconda linea, non riesce più a muovere il punteggio fino al 22-23. Un attacco vincente di Biganzoli e un attacco in rete di Migliorin portano la partita al tie-break.
Quinto set – Ottima partenza del Chieri ’76 che sale subito a 5-1 e 7-4, qui con un parziale di 1-7 Settimo capovolge il punteggio a suo favore. Sull’8-11 (ace diretto di Garrafa Botta) Max Gallo toglie Migliorin e inserisce Moretto. La mossa si rivela vincente. Sofia riceve e firma in attacco il 9-11, poi va in battuta. Francesconi e Salvi con 2 muroni riportano il punteggio in parità, Nasari mette a segno il controsorpasso, infine inizia lo show di Francesconi: un tocco morbido, un muro su Midriano, e l’attacco che fa esplodere di gioia il PalaMaddalene.

nov 19 2014

En plein di vittorie per il Chieri ’76 Under 18, Under 16 e Under 13

Per la prima volta dall’inizio della stagione, nel quinto turno dei campionati le squadre Under 18, 16 e 13 del Chieri ’76 firmano un bell’en plein centrando tutte un risultato positivo.
A questo pimpante terzetto sta per aggiungersi la novità assoluta della Seconda Divisione, un gruppo misto delle ragazze dell’Under 18 e Under 16 che sempre sotto la guida di Simona Garavello si cimenterà per la prima volta in un campionato di categoria. L’avventura inizia domani, giovedì 20, a Villar Perosa contro il Novagas Pallavolo Val Chisone.


Under 18
San Raffaele-Riva Chieri ’76-Riva Chieri ’76 0-3 (22-25/ 17-25/ 22-25)

RIVA CHIERI ’76: Baldassa (2L), Borrello, Rebecca Ceretta, Sofia Ceretta, Colombardo, Perlo, Lisa, Marchioro, Pizzolato, Vergnano (L). All. Garavello, 2° Burzio

La trasferta a San Raffaele Cimena regala al Riva Chieri ’76 il quinto successo consecutivo.
Tralasciando gli aspetti tecnici e alcune amnesie durante le fasi di gioco, è importante riuscire a mantenere sempre alta la concentrazione e l’attenzione su ogni palla, altrimenti capita, come nel primo set, di dilapidare 9 punti di vantaggio (9-18) e dover chiudere in sofferenza. La crescita sul piano della personalità e non solo su quello tecnico insegnerà a gestire meglio anche questi cali di tensione che sono comunque fisiologici durante una partita.
In generale una vittoria meritatissima dove hanno giocato tutte le ragazze a disposizione. Molto bene il secondo parziale dove si è vista una squadra compatta e ordinata che ha saputo costruire delle buone trame di gioco.

Prossimo turno, 6ª giornata: Riva Chieri ’76-San Giorgio Volley Chieri (Riva presso Chieri, palestra comunale, via Circonvallazione 3, lunedì 1 dicembre, ore 20,30)


Under 16
GS Pino Volley-Riva Chieri ’76 1-3 (17-25/ 25-21/ 15-25/ 18-25)

RIVA CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone. All.Garavello, 2° Burzio.

Complici forse l’umidità e le nebbie mattutine, nel derby col GS Pino Volley il Riva Chieri ’76 parte freddo entrare progressivamente in temperatura e con muri (2), primi tempi (2) e palle piazzate vincenti (3) si aggiudica il primo set senza troppe difficoltà. Solo qualche errore di troppo sulle schiacciate (4) e in battuta (3).
Nella seconda frazione si assiste a un’altra partita dove dominano gli errori gratuiti (ben 8) complice anche una consistente ripresa, nella qualità di gioco, delle avversarie che sbagliano meno e fanno proprio il set: da una parte e dall’altra il fondamentale più positivamente frequentato è la schiacciata vincente (9 a 8 per le ragazze di Pino).
Nel terzo set il miglioramento della qualità di gioco si sposta sotto rete dove le chieresi, pur non riducendo il volume di errori complessivo (8 gratuiti, 3 in battuta e 2 schiacciate fuori), dimostrano una notevole reattività. Le note positive si completano con 7 battute e 4 schiacciate vincenti e la vittoria netta della terza frazione di gioco 25-15.
Il quarto set è la fotocopia del terzo sia nel risultato a favore delle chieresi sia nella dinamica di gioco: ancora troppe ombre (5 battute e 4 schiacciate sbagliate e 4 errori gratuiti), ma anche qualche luce calda e intensa sotto rete: 3 muri, 4 primi tempi e 7 schiacciate a segno.
Il Riva Chieri ’76 vince la quarta partita consecutiva (su cinque complessive) e prosegue il proprio percorso di crescita diffusa.

Prossimo turno, 6ª giornata: Gs Pino Volley-San Giorgio Volley Chieri (Chieri, PalaFamila, via della Resistenza 22, domenica 23 novembre, ore 11)


Under 13
Polisportiva Dravelli Moncalieri-GS Pino Volley Chieri ’76 2-3 (25-22/ 20-25/ 25-18/ 12-25/ 12-15)

GS PINO VOLLEY CHIERI ’76: Armato, Borioni, Costanzo, Corbella, Gillia, Piva, Sabbione, Vergnano, Vivani, Zahouani. All. Scomazzon, 2° Iadarola.

Con le unghie e con i denti il GS Pino Volley Chieri ’76 si impone al tie-break in casa della Dravelli Moncalieri al termine di una partita tirata fino all’ultimo punto.
Nel primo set da 12-14 le pinesi si trovano sotto 21-16, accennano un recupero ma qualche errore di troppo consegna il parziale alla Dravelli (25-22). Secondo set tutto appannaggio alla squadra di Flavia Scomazzon che vince bene 20-25 nonostante il recupero avversario da 12-22 a 20-23. Perso il terzo set 25-18, nel quarto il Pino Chieri ’76 cambia marcia vincendo con un eloquente 12-25. Tie-break combattuto punto su punto: da 3-8 la Dravelli recupera a 8-8 e passa avanti 10-9, qui capitan Sabbione con uno scatto d’orgoglio ripristina la parità e getta le basi per il 12-15 che vale la prima meritata vittoria stagionale in campionato.

Prossimi turni.
6ª giornata: Gs Pino Volley Chieri ’76-InVolley Dall’Osto Trasporti B (Pino Torinese, scuola media Costa, piazza del Municipio, domenica 23 novembre, ore 11)
recupero 4ª giornata: Gs Pino Volley Chieri ’76-New Volley Carmagnola (Pino Torinese, scuola media Costa, piazza del Municipio, martedì 25 novembre, ore 19)

nov 16 2014

Il Fenera Chieri ’76 cede alla Tecnoteam Albese ma non torna a casa a mani vuote

Primo stop stagionale in campionato per il Fenera Chieri ’76 che perde in casa della forte Tecnoteam Albese, ma non torna a casa a mani vuote strappando un punticino sempre prezioso per muovere la classifica. Su tre trasferte ad Albese con Cassano nei tre ultimi campionati di B1, è la seconda volta che le biacoblu cedono 3-2.
Priva di Marcone, infortunata in allenamento, la squadra di Max Gallo gioca una partita dai due volti: vince bene i primi due set controllando la situazione, cede il terzo set ai vantaggi dopo una bella rimonta, infine perde i due set rimanenti restando sempre un passo indietro rispetto alle avversarie.
Nel tabellino spiccano i 24 e i 22 punti messi a segno da Nasari e Migliorin, entrambe al rientro dopo il turno di riposo precauzionale contro Vercelli. Nell’Albese le top scorer sono l’opposto Gobbi e la centrale Bottinelli con 18 e 17 palloni messi a terra.

Tecnoteam Albese-Fenera Chieri ’76 3-2 (22-25/ 18-25/ 26-24/ 25-15/ 15-10)
TECNOTEAM ALBESE: TECNOTEAM ALBESE: Baradel 7, Gobbi 18, Moraghi 10, Bottinelli 17, Colonna 3, Castelli 4; Ronchetti (L); Franco 11, Losa, Bossi. N.e. Galigani, Redaelli. All. Cairoli, 2° Boccalupo.
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 6, Nasari 24, Soriani 9, Salvi 5, Migliorin 22, Francesconi 8; Agostino (L); Curiazio, Moretto 1, Torrese, Levoni. N.e. Sandrone. All. Gallo, 2° Druetti.
NOTE: durata set: 28′, 27′, 31′, 25′, 16′. Errori in battuta: 7-15. Ace: 7-8. Muri vincenti: 8-9.
ARBITRI: Conti e Jacobacci di Bergamo.

La cronaca
Primo set – E’ punto a punto fino al 22-22. Il 22-24 siglato da Moretto, appena entrata in campo, è la premessa per il 22-25 che conclude la frazione. Sugli scudi Nasari e Migliorin autrici rispettivamente di 6 e 5 punti.
Secondo set – Set saldamente in mano al Fenera Chieri ’76 fin dai primi scambi. Sul 4-13 Albese abbozza una rimonta ma le biancoblu controllano senza problemi e chiudono 18-25. Migliori realizzatrici ancora Nasari e Migliorin con 7 punti a testa.
Terzo set – Padrone di casa sempre avanti già dalle fasi iniziali, trascinate da Gobbi (8 punti personali a chiusura del set) e Franco. Da 16-13 e 21-17 il Chieri ’76 ha la forza di rimontare a 24-24, ma qui un errore in battuta e un attacco vincente dell’Albese portano la partita sull’1-2.
Quarto set – Set senza storia tutto appannaggio della squadra di Cairoli, come testimoniato dai parziali: 8-4, 16-10, 21-13, 25-15.
Quinto set – Pessima partenza del Chieri ’76 (7-1) che riesce a rimontare fino a 9-6, ma a differenza della precedente trasferta a Lodi questa volta la rimonta resta incompiuta. Con 5 punti di Franco la Tecnoteam vince 3-2.

nov 13 2014

Ecco le date dei quarti di Coppa Italia fra Fenera Chieri ’76 e Lilliput Settimo

Il Fenera Chieri ’76 e la Lilliput Settimo hanno definito le date dei quarti di Coppa Italia, che da regolamento federale si devono giocare nel periodo fra il 23 dicembre e l’1 febbraio. Entrambe le partite si giocheranno nel 2015: andata a Settimo Torinese martedì 6 gennaio (ore 19,30), ritorno a Chieri mercoledì 14 gennaio (ore 21).
Chi passa il turno accede alla final four di coppa, a cui dunque anche quest’anno parteciperà di sicuro una formazione torinese. Il doppio confronto di gennaio stabilirà se toccherà alla Lilliput Settimo, o se per il secondo anno ci sarà il Fenera Chieri ’76.

nov 12 2014

Terza doppietta di fila per il Riva Chieri ’76 Under 18 e Under 16

Terza doppietta di fila per le squadre Under 18 e Under 16 del Riva Chieri ’76, entrambe a segno con un convincente 3-0 nel quarto turno dei loro campionati.
Settimana di riposo invece per il Gs Pino Volley Chieri ’76 Under 13 la cui partita con la New Volley Carmagnola è stata posticipata al 25 novembre.


Under 18
Riva Chieri ’76-Ascot Lasalliano 3-0 (25-14/ 25-7/ 25-23)
RIVA CHIERI ’76: Borrello, Rebecca Ceretta, Sofia Ceretta, Colombardo, Crivello, Perlo, Lisa, Marchioro, Pizzolato, Vergnano (L). All. Garavello, 2° Burzio

Quarto successo consecutivo per le ragazze allenate da Simona Garavello e Chiara Burzio. La vittoria sull’Ascot Lasalliano è netta e non viene netta mai messa in discussione, neanche nel terzo set dove si soffre più del lecito.
Le biancoblu partono alla grande e nei primi due parziali mettono alla frusta le avversarie con un servizio efficacie e delle buone difese e ricezioni che consentono di giocare dei bei primi tempi. Nel terzo set, dopo un inizio infelice (1-7) causato probabilmente da un po’ di appagamento, le chieresi si rimettono a giocare e nonostante il pesante svantaggio ed alcuni errori riescono alla fine ad avere la meglio. Da migliorare la fase di attacco e la qualità dei muri, ma in generale una buona prestazione.

Prossimo turno, 5ª giornata: San Raffaele-Riva Chieri ’76 (San Raffaele Cimena, scuola elementare Bottero, via Ferrarese 16, martedì 18 novembre, ore 20,30)


Under 16
Riva Chieri ’76-Santena ’95 3-0 (25-8/ 25-19/ 25-21)
RIVA CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

La partenza della squadra di casa è fulminea così come i numeri del primo set sono di tutta evidenza: 8 battute, 4 schiacciate e 2 primi tempi vincenti che addizionate a 11 errori ospiti consentono di archiviare il set in poco meno di 20 minuti. Nel secondo set la partita cambia fisionomia e le chieresi, pur vincendo 25-19, iniziano a inanellare errori di gioco in modo seriale: è il numero 7 a farla da padrone sia nel numero di errori gratuiti sia nelle schiacciate errate, di cui 5 fuori dal rettangolo di gioco. Il terzo set si conferma nel segno della deconcentrazione per le pallavoliste under 16 del Chieri ’76 che fanno la partita nel bene (5 schiacciate, 5 battute, 2 muri, 2 primi tempi vincenti) e nel male (7 schiacciate e 5 battute sbagliate più 6 errori gratuiti). Anche le ospiti crescono e giocano il loro set migliore, ma con un ultimo strappo le chieresi fanno propria la terza frazione con il punteggio di 25-21.
La terza vittoria consecutiva, sempre con il punteggio di 3-0, è un ulteriore passo nella direzione giusta: con qualche rollio ancora di troppo, ma l’obiettivo è costruire una squadra con la S maiuscola.

Prossimo turno, 5ª giornata: Gs Pino Volley-Riva Chieri ’76 (Pino Torinese, scuola media Costa, piazza del Municipio, domenica 16 novembre, ore 11)


Under 13
Prossimo turno, 5ª giornata: Polisportiva Dravelli-Gs Pino Volley Chieri ’76 (Mondalieri, scuola media P.ssa Clotilde, via Bertero 2, sabato 15 novembre, ore 15,30)

nov 09 2014

3-0 a Vercelli e il Fenera Chieri ’76 torna primo in classifica

Secondo turno casalingo in campionato del Fenera Chieri ’76, secondo 3-0. Soriani e compagne sconfiggono la Vigneti Roncati Red Volley Vercelli in poco più di un’ora con una vittoria che oltre a mantenerle imbattute restituisce il primo posto in classifica insieme a Castellanza e Pinerolo.
Fra Chieri ’76 e Vercelli l’esito dell’incontro non sembra mai in discussione, nemmeno nella fasi più equilibrate del terzo set. La squadra di Max Gallo gioca una partita migliore nel suo complesso, venendo ulteriormente avvantaggiata dal maggior numero di errori punto avversari. Da sottolineare che fra le chieresi mancavano Migliorin e Nasari, tenute a riposo precauzionale: le hanno sostituite alla grande Marcone e Moretto, migliori realizzatrici biancoblu dell’incontro con 10 e 11 palloni messi a terra.

Fenera Chieri ’76-Vigneti Roncati Red Volley Vercelli 3-0 (25-17/ 25-15/ 25-20)
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 3, Moretto 11, Soriani 6, Salvi 9, Francesconi 9, Marcone 10; Agostino (L); Curiazio, Levoni 1, Torrese, Nasari. N.e. Migliorin, Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
VIGNETI RONCATI RED VOLLEY VERCELLI: Bernabé, Serena Olocco 9, Caneva 4, Stefani 5, Mo 11, Quarchioni 7; Garzonio (2L); Vodopi, Ariagno, Ndoci. N.e. Dell’Acqua, Arapi. All. Bonollo, 2° Bertolini.
ARBITRI: Spartà di Pavia e Donati di Milano.
NOTE: presenti circa 400 spettatori. Durata set: 23′, 23′, 27′. Errori al servizio: 8-7. Ace: 12-6. Muri vincenti: 10-3.

La cronaca
Primo set – Spingendo forte sul servizio (ben 4 gli ace nei primi scambi, di cui 3 di Salvi) il Fenera Chieri ’76 guadagna immediatamente qualche punto di vantaggio. Da +4 alla prima sosta tecnica (muro di Francesconi) il distacco tocca il +7 sul 13-7, il +9 sul 19-10 e il +11 sul 22-11. Vercelli si riavvicina sul turno di battuta di Mo (22-16). Una fast di Soriani interrompe la serie ospite, quindi un ace di Marcone e un muro di Bersighelli portano al giro di campo sul 25-17. Chieri conclude il set col 45% in attacco, con Marcone (5) e Moretto (4) migliori realizzatrici; fra le ospiti la top scorer è Mo (5).
Secondo set – Avvio molto equilibrato. La fase di punto a punto si interrompe sul 5-5 quando le vercellesi piazzano un break di 4 punti salendo a 5-9. Moretto, Salvi e Marcone ripristinano la parità a 9, quindi Francesconi firma il sorpasso con un ace diretto. Il turno di battuta di “Bea” prosegue addirittura fino al 17-9, quando un’incomprensione sul terzo tocco vanifica un bellissimo recupero di Agostino e interrompe una striscia di 12-0 per Chieri. Dopo aver firmato i punti numero 20 (muro) e 21 (fast) Soriani cede il campo a Levoni, che di lì a poco conclude la frazione 25-15 con un primo tempo.
Terzo set – Inizialmente sotto 0-4, il Fenera Chieri ’76 recupera fino a 5-5 per poi trovarsi di nuovo a inseguire 6-9. Ancora parità sull’11-11, quindi per la prima volta nel set le biancoblu si trovano avanti nel punteggio grazie al tocco morbido di Marcone. Segue un tira e molla fra le due squadre che prosegue fino al secondo time-out tecnico e oltre, quasi sempre con le ragazze di Max Gallo avanti nel punteggio. Sul 19-18 il break di 3 punti vale l’allungo decisivo per Chieri che non si fa più riavvicinare e vince 25-20 con un ace sporco di Marcone.

nov 06 2014

Riva Chieri ’76 Under 18 e Under 16 a segno anche nella terza giornata.

Il terzo turno dei campionati giovanili, concluso ieri, mercoledì, dall’Under 18, regala al Chieri ’76 due vittorie e un’onorevolissima sconfitta, proprio come la settimana precedente.
Ecco cos’è successo sui vari campi.


Under 18
Fedelenergy Nuncas Chieri-Riva Chieri ’76 0-3 (10-25/ 17-25/ 18-25)

RIVA CHIERI ’76: Borrello, Rebecca Ceretta, Sofia Ceretta, Colombardo, Crivello, Perlo, Lisa, Marchioro, Pizzolato, Vergnano (L). All. Garavello, 2° Burzio

Con una buona prestazione il Riva Chieri ’76 si aggiudica il primo derby giocato in trasferta contro la formazione della Nuncas. La partita ha visto le biancoblu sempre avanti nel punteggio ad eccezione del terzo parziale dove probabilmente, a causa di un calo di concentrazione, hanno giocato punto a punto con le avversarie fino a metà set. In generale una buona gara dove l’allenatrice Simona Garavello ha potuto fare ruotare l’intera rosa cercando così di migliorare sempre più l’intesa tra i vari reparti. Alcuni automatismi sono ancora da perfezionare e il servizio, uno dei fondamentali migliori, non è sempre stato efficace ma siamo ancora ad inizio stagione ed il tempo per crescere di qualità non manca.


Under 16
Nuncas Chieri-Riva Chieri ’76 0-3 (14-25/ 5-25/ 24-26)

RIVA CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

Seconda vittoria consecutiva, su tre partite, per l’under 16 del Chieri ’76 che prosegue nel suo processo di crescita. Il primo set registra una fase di servizio molto movimentata, 9 ace e 7 errori, e una buona consistenza sotto rete con 4 schiacciate e 3 veloci vincenti. Il secondo set evidenzia la netta superiorità del Chieri ’76 che accumula sin dall’inizio un vantaggio considerevole grazie sia alla battuta (al termine saranno ben 11 gli ace vincenti) sia a 5 pallonetti sotto rete e 3 schiacciate vincenti. Nel terzo set la squadra, dopo una buona partenza, si deconcentra, ben 11 gli errori gratuiti, e consente, pur realizzando 9 schiacciate vincenti, alle avversarie di arrivare al 24 pari per poi incamerare senza difficoltà gli ultimi due punti e puntare alla vittoria finale.


Under 13
Testona Arancio-GS Pino Volley Chieri ’76 3-1 (25-15/ 25-21/ 20-25/ 25-13)

GS PINO VOLLEY CHIERI ’76: Armato 9, Borioni 7, Costanzo 5, Gillia 6, Minniti, Piva 2, Sabbione 5, Vergnano 3, Zahouani. All. Scomazzon.
Il GS Pino Volley Chieri ’76 strappa un set alla corazzata Testona. Nel primo set la squadra di Flavia Scomazzon tiene testa fino al 10-8, poi Testona grazie a una migliore organizzazione del gioco e alcune individualità di grande pregio prende il largo. Pino Chieri ’76 più determinato nel secondo set che resta in bilico fino al 13-13, a quel punto Testona piazza un break che cresce gradualmente fino al 25-21. Terzo set: le pinesi mettono ordine nel sistema di gioco e partono forte con un travolgente 3-12, l’orgoglioso Testona risale a 15-18, finale di nuovo per il Pino Chieri ’76 che vince 20-25. Nel quarto set le biancoblu contrastano il gioco avversario soltanto a tratti e cedono 25-13.
Contro un avversario blasonato e storicamente ben organizzato l’U13 esce dal campo tutto sommato a testa alta, mostrando miglioramenti in particolare nella fase centrale della partita. Oltre che sulla tecnica individuale, c’è da lavorare su tenuta del campo e capacità di mantenere la concentrazione lungo tutta la partita.

nov 01 2014

Grande rimonta al tie-break, il Fenera Chieri ’76 vince 2-3 a Lodi


Lodi-Chieri, un altro 2-3. Il primo confronto in campionato fra Properzi Volley Lodi e Fenera Chieri ’76 ripropone il risultato dell’unico precedente fra le due società: anno 2010, giorno festivo come oggi (era l’8 dicembre), ottavi di finale della Coppa Italia di B2.
Quattro anni dopo Lodi e Chieri si ritrovano da primatiste del girone a punteggio pieno dopo le prime due giornate. Contro avversarie di indubbio valore le ragazze di Max Gallo strappano una vittoria che vale molto più dei 2 punti in classifica, raddrizzando nel tie-break una situazione a dir poco critica. Cuore, carattere e compattezza del gruppo hanno reso possibile quel che a molti poteva sembrare irrealizzabile.

Properzi Volley Lodi-Fenera Chieri ’76 2-3 (16-25/ 25-21/ 15-25/ 25-17/ 14-16)
PROPERZI VOLLEY LODI: Nicoli, Lodi 16, Cantamessa 8, Bellé 12, Bottaini 16, Rocca 9; Carrer (L); Vidal, Cester, Boffi, Picco (2L). N.e. Cattaneo. All. Milani, 2° Anni.
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 2, Nasari 12, Soriani 14, Salvi 12, Francesconi 16, Migliorin 8; Agostino (L); Curiazio, Marcone 7, Moretto 3. N.e. Torrese, Levoni, Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
ARBITRI: Calabrese di Milano e Ferrari di Bergamo.
NOTE: durata set: 25′, 29′, 26′, 24′, 22′. Errori in battuta: 7-6. Ace: 7-5. Muri vincenti: 12-9.

La cronaca
Primo set – Tutto lischio per il Fenera Chieri ’76: 4-8, 10-16, 16-25. In evidenza Nasari e Francesconi.
Secondo set – Sul 5-8 per il Chieri una palla dubbia di Nasari data fuori segna l’inizio di una fase favorevole alle padrone di casa, trascinate dall’opposto Lodi. Dopo gli ingressi di Moretto e Marcone per Nasari e Migliorin le biancoblu risalgono a 21-20, ma alla fine vince Lodi (25-21).
Terzo set – Frazione fotocopia della prima con Chieri sempre avanti. Soriani (6 punti) fa la voce grossa in attacco.
Quarto set – Sul 3-7 per le chieresi una rotazione favorevole a Lodi porta le lombarde sul 12-7. Salvi interrompe la serie avversaria, Chieri torna a contatto (14-13) ma la squadra allenata da Milano va di nuovo via e chiude 25-17. Miglior realizzatrice del set è l’ex Bottaini con 5 punti.
Quinto set – Tie break vietato ai deboli di cuore. Sul 3-3 Lodi scappa via con Cantamessa (8-4). Max Gallo tenta dei cambi inserendo anche Curiazio, ma Lodi contina a dettare il ritmo. Sull’11-6 un errore locale in battuta manda al servizio Francesconi, qui Chieri piazza un parziale di 0-6 a sale a 11-13. Sul 12-13 Moretto dà il cambio a Nasari. Salvi firma il 12-14 dando alla sua squadra due palle match, entrambe annullate. Ai vantaggi Moretto e un mani-out di Soriani regalano al Chieri ’76 una vittoria tanto sofferta quanto importante.

ott 28 2014

Doppietta Under 18 e Under 16 per il Riva Chieri ’76

Due belle vittorie per l’Under 18 e l’Under 16, e un’occasione sprecata dall’Under 13: questo, in sintesi, il bilancio delle tre formazioni giovanili del Chieri ’76 nella seconda giornata dei rispettivi campionati.
Vediamo nel dettaglio com’è andata.


Under 18
Riva Chieri ’76-Pgs La Folgore 3-2 (22-25/ 25-14/ 23-25/ 25-17/ 15-10)
RIVA CHIERI ’76: Baldassa (2L), Borrello, Rebecca Ceretta, Sofia Ceretta, Colombardo, Crivello, Perlo, Lisa, Marchioro, Pizzolato, Vergnano (L1). All. Garavello, 2° Burzio.

Dopo il debutto vincente della scorsa settimana in casa del Lingotto, nella seconda giornata è maturato il primo successo casalingo contro la giovane formazione di San Mauro Torinese. Contro delle avversarie toste, ben messe in campo e che difendevano tutti i palloni possibili, il Riva Chieri ’76 ha offerto una buona prestazione anche se un po’ altalenante. A parte alcuni momenti di buio, come per esempio nel primo set dove avanti di 7 punti (21-14) è arrivata un’incredibile sconfitta (22-25), per il resto la squadra ha giocato bene e in modo ordinato. E’ evidente che l’intesa tra ragazze che giocano da poco insieme deve ancora crescere, ma tanti segnali danno la certezza di essere sulla buona strada: ci auguriamo possa portarci il più lontano possibile.


Under 16
New Volley Carmagnola-Riva Chieri ’76 0-3 (20-25/ 13-25/ 18-25)
RIVA CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

Seconda partita di campionato e prima vittoria agevole del Riva Chieri ’76 che però sembra ancora per lunghi tratti giocare con il freno a mano tirato. Primo set conquistato con un po’ di apprensione soprattutto nella parte iniziale a causa dei troppi errori, sia in battuta (ben 7 errori) sia in attacco, che consentivano alle carmagnolesi di rimanere in partita quasi sino alla fine. Secondo set nettamente diverso: meno errori da parte chierese e il gioco più aggressivo mettevano in difficoltà il New Volley Carmagnola ed il set si chiudeva con un netto 25-13. Nel terzo set forse subentrava un po’ di stanchezza e si ripetevano i soliti errori già visti. Comunque il set e la partita terminavano senza troppi affanni.


Under 13
GS Pino Volley Chieri ’76-Union For Volley 1-3 (24-26/ 25-18/ 14-25/ 23-25)
GS PINO VOLLEY CHIERI ’76: Costanzo, Borioni, Piva, Armato, Minniti, Pagani, Sabbione, Gillia, Vergnano, Vivani, Zahouani. All. Scomazzon.

Al debutto in campionato il Gs Pino Volley Chieri ’76 mette alla frusta il blasonato Union for Volley per lunghi tratti e perde per un soffio i due set che avrebbero garantito la vittoria. Basta guardare i parziali per rendersene conto.
Nel primo set le ragazze di coach Scomazzon allungano da 18-18 salendo a 24-20, nel momento decisivo però i tanti errori consegnano il set all’Union. Ritrovato quell’ordine mancato nel finale del primo set, il secondo set viene vinto con merito per 25-18. Terzo set: tra errori individuali in attacco e mancanza d’ordine in seconda linea le pinesi vedono progressivamente andare via l’Union che chiude 14-25. Nel quarto set sul 9-17 il Pino Chieri ’76 inizia un’orgogliosa rimonta che vale addirittura il sorpasso (23-22) dopo 9 punti consecutivi, di lì in poi si spegne la luce e le ospiti chiudono il match 1-3. Peccato, occasionissima perduta. Da un punto di vista individuale, in evidenza in attacco Sabbione e Armato.

ott 26 2014

Fenera Chieri ’76 e Lilliput Settimo, altri due derby nei quarti di Coppa Italia

Sei derby in una sola stagione. Ne saranno protagonisti il Fenera Chieri ’76 e la Lilliput Settimo: dopo essersi già incontrate nella prima fase della Coppa Italia, si ritroveranno nei quarti di finale. Questo l’accoppiamento che la federazione ha ufficializzato oggi pomeriggio.

I quarti di Coppa Italia (incontri di andata e ritorno) si giocheranno nel periodo dal 23 dicembre all’1 febbraio. Entro il 18 novembre le due squadre devono concordare le date.
Chi passa il turno accede alla final four della coppa.

Questi gli accoppiamenti dei quarti (in grassetto la squadra che giocherà il ritorno in casa):
- Lilliput Settimo-Fenera Chieri ’76
- Studio 55 Ata Trento-Millenium Brescia
- Itas Città Fiera Martignacco-Domovip Porcia
- Acca Montella-Zambelli Orvieto

Articoli precedenti «

%d bloggers like this: