mar 02 2015

Under 16: il Chieri ’76 si ferma a un passo dalla fase regionale

Under 16
Chieri ’76-Almese 0-3 (21-25/ 14-25/ 21-25)

CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Federica Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

Vinta la fase silver del campionato provinciale, l’avventura del Chieri ’76 termina negli ottavi di finale, a un passo dall’accesso al tabellone regionale.

Contro Almese le biancoblu entrano in campo un po’ molli e gli errori in bagher (6) e in battuta (3) fanno la differenza tra due squadre che lottano con sempre maggiore accanimento su ogni palla. Nonostante un punteggio attivo elevato (ben 16 punti sui 21 realizzati, pari al 76%) a dimostrazione di una buona qualità di gioco complessiva, le chieresi cedono il primo set 21-25.
Nella seconda frazione di gioco, persa per 14-25, la differenza la fanno le schiacciate vincenti: 11 a 4 per le avversarie, complice anche una certa timidezza a muro e su palle non schiacciate ma restituite al di là della rete; l’incremento degli errori, tra i quali 4 gratuiti, 2 schiacciate, 2 primi tempi, completa il punteggio a nostro sfavore.
Anche il terzo set è di sofferenza in particolare per gli errori, ben 15 di cui 6 gratuiti, 3 bagher, 3 schiacciate e 3 servizi. Solo una ritrovata qualità sotto rete (6 schiacciate, 2 muri, 2 palle piazzate e 2 primi tempi vincenti) attenua l’amarezza della sconfitta del set e della partita.
In sintesi, una partita senza la necessaria energia e con troppi alti e bassi, ma che fa crescere perché fa capire una volta ancora che per ottenere qualcosa occorre mettere in campo quel qualcosa in più degli avversari che si chiama voglia di vincere.

feb 28 2015

Prima vittoria da 3 punti del Fenera Chieri ’76 a Vercelli

Il Fenera Chieri ’76 espugna per il secondo anno di fila e per la seconda volta nella sua storia il palazzetto della Vigneti Roncati Vercelli, campo tradizionalmente ostico dove oltretutto non aveva mai conquistato 3 punti. Questo primo importante 0-3 inflitto alle vercellesi arriva a coronamento di una serata molto positiva che ha visto le biancoblu esprimere un buon gioco di squadra. Da rimarcare soprattutto l’eccellente prova a muro (ben 13 i muri punto, di cui 6 di Salvi e 4 di Moretto) e la performance di Francesconi che con 15 palloni messi a terra è di gran lunga la migliore realizzatrice della partita.
In classifica le chieresi consolidano ulteriormente il terzo posto guadagnando 3 punti sull’Albese loro prossima avversaria, e si portano a 3 punti dal Pinerolo che, fermato da Trecate, cede il primato alla Lilliput. La rincorsa continua.

Vigneti Roncati Red Volley Vercelli-Fenera Chieri ’76 0-3 (20-25/ 23-25/ 11-25)
VIGNETI RONCATI RED VOLLEY VERCELLI: Bernabé, Serena Olocco, Dell’Acqua 5, Caneva 6, Ndoci 11, Mo 11; Garzonio (L); Vodopi 2, Arapi. All. Bonollo, 2° Bertolini.
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 3, Nasari 5, Soriani 7, Salvi 8, Marcone 4, Francesconi 15; Agostino (L); Curiazio, Moretto 8, Migliorin 2, Torrese, Levoni 1. N.e. Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
ARBITRI: Micali di Pavia e Aimar di Milano.
NOTE: Durata set: 26′, 29′, 22′. Errori in battuta: 8-5. Ace: 2-8. Muri vincenti: 9-13.

La cronaca
Primo set – Partita molto equilibrata fino al primo time-out tecnico (7-8) e in bilico fino al secondo (13-16), qui le chieresi cambiano passo allungando a 14-21 e 17-24. Vercelli rimonta a 20, quindi Francesconi porta al giro di campo.
Secondo set – Subito avanti 2-7, il Chieri ’76 subisce il rientro di Vercelli. Segue una fase di punto a punto leggermente favorevole alle biancoblu (13-16), ma dopo la seconda sosta tecnica la Vigneti Roncati trova con capitan Mo una serie di punti che la portano avanti 21-19. Max Gallo inserisce Moretto per Nasari e manda Torrese al servizio, grazie ad alcuni muri Chieri passa a condurre 22-23 ma Vercelli di nuovo impatta con Mo. Un errore locale in battuta e l’attacco vincente di Francesconi concludono il set 23-25.
Terzo set – Tutto facile per il Fenera Chieri ’76 che controlla sempre con buon margine con eloquenti passaggi a 4-8, 6-16, 10-21 e 11-25, dando spazio anche a Curiazio e Levoni.

feb 24 2015

Under 18: il Riva Chieri ’76 supera il Collegno Cus nell’andata degli ottavi

Under 18
Riva Chieri ’76-Collegno Volley Cus Torino gialla 3-2 (25-20/ 20-25/ 25-23/ 22-25/ 16-14)

RIVA CHIERI ’76: Borrello, Rebecca Ceretta, Sofia Ceretta, Martini, Perlo, Francesca Lisa, Paola Sandrone (2L), Pizzolato, Carlotta Vergnano (L), Baldassa, Crivello, Gaido. All. Garavello, 2° Burzio.

La partita di andata degli ottavi di finale contro il Cus Collegno è stata una battaglia senza esclusione di colpi. Alla fine anche il pubblico si è lasciato prendere dall’entusiasmo e dal pathos agonistico trasformando il palazzetto di Riva in una vera e propria bolgia.
L’impegno per le biancoblu si preannuncia difficile in quanto il Cus arriva agli ottavi imbattuto e con soli 4 set concessi in tutto il girone di qualificazione. In più coach Garavello deve fare a meno dei due opposti, Colombardo e Marchioro, e arruola in squadra tre ragazze dell’U16 che alla fine faranno molto bene la loro parte. Come se non bastasse durante l’allenamento il libero Vergnano subisce una contrattura muscolare che la costringe a saltare i primi due set e giocare il resto della partita in condizioni non ottimali.
A parte qualche break in alcune fasi, la partita è quasi sempre un punto a punto.
Iniziano bene le chieresi che nonostante qualche errore banale e riescono ad imporsi per 25-20.
Nel secondo parziale le biancoblu si smarriscono un po’, si contano parecchie ricezioni sbagliate, attacchi inconcludenti o fuori campo, e alla fine sono le avversarie ad imporsi meritatamente per 21-25.
Il terzo set è decisamente il più bello della partita, nessuna delle due squadre vuole tirarsi indietro ed il punteggio rimane in parità fino al 22-22, per poi chiudersi 25-23 per il Riva Chieri ’76 grazie a due ottimi contrattacchi.
Ma nella pallavolo si sa non bisogna mai dare niente per scontato e nel quarto set accade quello che non ti aspetti: complice una partenza disastrosa con almeno 5 aces, il Cus si porta avanti di ben 7 lunghezze. Sembra finito ed invece il Chieri ’76 trova la forza di reagire recuperando lo svantaggio e portandosi sul 19 pari. Purtroppo però lo sforzo non viene premiato e il set si chiude termina 22-25.
Un po’ frastornate da quanto successo e con alcune ragazze in debito di ossigeno le biancoblu iniziano il tie-break contratto ma riescono un po’ alla volta a rientrare in partita portandosi sull’8-7 al cambio campo. Da qui in poi il palazzetto diventa una bolgia, nessuna vuole fare cadere la palla a terra ma la zampata finale sorride alle chieresi che si aggiudicano la vittoria.
In vista della partita di ritorno (mercoledì 4 marzo, ore 20,45) il punteggio non è dei migliori, ma la vittoria ha fatto capire alle biancoblu che possono andare a Collegno e giocarsi la partita. Sarà dura, e non potrà essere altrimenti, ma con la dovuta concentrazione e caparbietà tutto è possibile.

feb 23 2015

Under 16: il Chieri ’76 stacca il pass per gli ottavi di finale

Under 16
Montalto Dora-Chieri ’76 1-2 (25-9/ 13-25/ 22-25)
Chieri ’76-Union Volley 2000 2-1 (18-25/ 25-22/ 25-15)

CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Federica Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

L’avventura continua. Con un doppio 2-1 (dopo aver perso il primo set in entrambe le partite) sulle padrone di casa di Montalto Dora e sull’Union Volley 2000 il Chieri ’76 ha vinto il concentramento di Montalto Dora e ha staccato il pass per gli ottavi di finale del campionato provinciale, dove affronterà l’Isis Volley Almese.

La partenza con Montalto Dora è al calor bianco per le chieresi che con 16 errori di varia natura e soli 2 punti realizzati attivamente (merita menzionarli: una battuta e una schiacciata) cedono il primo set 9-25. Il no comment è d’ufficio. Il secondo set ha come protagonista la pronta reazione delle biancoblu che riducono il volume di errori (solo 7) e si distinguono sottorete con 4 schiacciate, 3 palle piazzate e 2 primi tempi vincenti. Il set è vinto 25-13 con un percentuale di punti attivi pari al 68% (17 su 25). La terza frazione di gioco è tensione allo stato puro ed è fatta nel bene (19 punti attivi su 25 tra schiacciate, 5, muri, 4, palle piazzate, 4, primi tempi, 2) e nel male (18 errori) dal Chieri ’76. Lo scoccare del 25° punto, a 22, è entusiasmo allo stato puro.

Giusto il tempo di un breve riposo e di qualche panino di marmellata per riprendere le energie ed è già ora della seconda partita contro la temuta Union Volley. Ancora una volta il primo set è perdente per 18-25 nonostante 5 schiacciate e 5 palle piazzate vincenti e la riduzione nel volume di errori (comunque sempre 9). La seconda frazione è battaglia vera su ogni pallone ed è qui che le chieresi tirano fuori il carattere dimostrando nervi saldi e ben distesi: le avversarie schiacciano molto bene, ma sono indotte in errore ben 15 volte (contro i 13 delle nostre ragazze) e alla fine è 25-22 per Chieri. Il terzo set conferma la concentrazione delle biancoblu che nei momenti più delicati schiacciano e murano con grande efficacia sino ad aggiudicarsi set (25-15) e partita. Il passaggio al turno successivo è garantito e dopo 4 ore di pallavolo sono sorrisi, abbracci e passi di danza e una carica di adrenalina già in ghiaccio per la prossima partita.

feb 22 2015

Il Fenera Chieri ’76 esulta in rimonta su Lodi

Il Fenera Chieri ’76 consolida il terzo posto in classifica battendo Lodi in rimonta per 3-2 come già accaduto nel girone d’andata, dimostrando ancora una volta la sua capacità di reagire alle difficoltà. Sono questi gli aspetti più positivi di un pomeriggio in cui non tutto in campo ha funzionato a dovere, e che di sicuro non ha visto le biancoblu giocare la loro migliore pallavolo. Ma si sa che le vittorie non fanno soltanto classifica, e quelli di oggi sono davvero 2 punti guadagnati, sotto qualunque punto di vista.
Perso il primo set 22-25, con decisivo break ospite da 13-12 a 16-21, fra mille sofferenze e grazie ai tanti errori-punto di Lodi (ben 12) il Chieri ’76 vince la seconda frazione ai vantaggi concretizzando la quinta palla set. Nel terzo set le ragazze di Max Gallo passano da 11-9 a 13-19, prese per mano da capitan Soriani risalgono a 18-19 per poi cedere 19-25. Nel quarto set Chieri finalmente si sblocca e inizia a giocare bene con tutto il sestetto, il contrario di quanto accade a Lodi che si ingarbuglia ma ha poi la forza di risalire da 22-8 a 22-17, commettendo infine due errori che tolgono le castagne dal fuoco alle biancoblu. Nel tie-break il Fenera mantiene sempre almeno un punto di vantaggio e può esultare sul 15-11. L’incontro finisce dopo 2 ore e 8′ di gioco. Fra le biancoblu sono in doppia cifra Nasari (20), Salvi (18, di cui 8 a muro) e Soriani (14). Fra le lombarde in evidenza le laterali: l’ex Bottaini (21), Lodi (17) e Rocca (16).

Fenera Chieri ’76-Properzi Volley Lodi 3-2 (22-25/ 28-26/ 19-25/ 25-18/ 15-11)

FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 7, Nasari 20, Soriani 14, Salvi 18, Marcone 4, Migliorin 8; Agostino (L); Curiazio, Moretto 2, Francesconi 7, Torrese. N.e. Levoni, Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
PROPERZI VOLLEY LODI: Nicoli 5, Lodi, Cantamessa 6, Bellé 10, Bottaini 21, Rocca 16; Carrer (L); Boffi. N.e. Vidal, Cadamosti, Picco. All. Milano, 2° Anni.
ARBITRI: Giusto e Soffietto di Genova.
NOTE: presenti circa 200 spettatori. Durata set: 28′, 31′, 27′, 26′, 16′. Errori in battuta: 8-5. Ace: 7-9. Muri vincenti: 15-12.

feb 19 2015

II Divisione: il Riva Chieri ’76 è secondo al giro di boa

II Divisione
Riva Chieri ’76-Testona Verde 3-1 (25-12/ 28-30/ 25-13/ 25-15)

RIVA CHIERI ’76: Borrello, Colombardo, Perlo, Francesca Lisa, Pizzolato, Balan, Gaido, Lanzetti (L), Martini, Giulia Sandrone, Crivello, Carlotta Vergnano. All. Garavello, 2° Burzio.

Dopo la sconfitta con l’Union Volley della scorsa settimana, le biancoblu erano ben consapevoli che questa partita contro il Testona Verde era fondamentale per continuare a rimanere nella scia della capolista.
Nel primo set vinto alla grande per 25-12 si è vista infatti una squadra agguerrita che ha saputo fin da subito imporre il suo gioco fatto di servizi micidiali e contrattacchi che non hanno lasciato molto spazio alle avversarie.
Nel secondo parziale la musica cambia, le giovani e brave ragazze del Testona si riorganizzano e iniziano a giocare decisamente meglio, il Chieri ’76 soffre e perde la lucidità e la concretezza del primo set, sviluppando un gioco sterile, confusionario e disseminato di troppi errori soprattutto in fase difensiva, non permettendo quindi di creare fasi di attacco degne di nota.
Fortunatamente è solo un episodio perché nei due seguenti parziali la squadra di coach Garavello ritorna a giocare in modo più aggressivo, la difesa e la ricezione riprendono a funzionare e tutto il gioco ne può beneficiare.
Questa importante vittoria oltre a fare bene per il morale permette di superare in classifica il Testona stesso e posizionarci al secondo posto dietro l’Union Volley. Il girone di andata non poteva finire meglio ed il bilancio è del tutto lusinghiero: 10 vittorie e una sola sconfitta.
Dalla prossima settimana inizia il girone di ritorno e il Riva Chieri ’76 ha le carte in regola per affrontarlo da vere protagoniste.

Prossimo turno, 12ª giornata: Riva Chieri ’76-Novagas Pallavolo Val Chisone (Riva presso Chieri, palestra comunale, via Circonvallazione 3, mercoledì 4 marzo, ore 21)

feb 16 2015

Under 16: il Riva Chieri ’76 accede alla fase silver del campionato provinciale


Under 16
Riva Chieri ’76-Calton Volley 3-0 (25-20; 25-13; 25-14)

RIVA CHIERI ’76: Balan, Dattola, Favaro, Gaido, Guelfi, Lanzetti, Federica Lisa, Martini, Pertile, Roasio, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Garavello, 2° Burzio.

Il primo passo verso il tabellone principale del campionato provinciale è compiuto. Il Riva Chieri ’76 vince 3-0 la sfida secca con il Calton Volley (secondo classificato nel girone C nella prima fase del campionato) e guadagna l’accesso alla fase silver. Comunque vada da qui in avanti, essere arrivati lì è già un gran bel risultato.
Con il Calton, alla tensione dell’eliminazione diretta si aggiunge quella di un’ora e un quarto di ritardo per forfait dell’arbitro. Ma non tutto il male vien per nuocere e le ragazze allenate da Simona Garavello ben riscaldate partono ben lanciate (7-0) per poi rallentare con errori gratuiti (6) e schiacciate (5) che per difetto o per eccesso consegnano punti alle avversarie. La qualità delle battute e del gioco sottorete (5 primi tempi e 2 palle piazzate vincenti) fermano il punteggio del primo set a 25-20 per le chieresi con un confortante 72% di punti fatti (18 su 25). La seconda frazione di gioco, dominata dagli errori, soprattutto delle avversarie, termina 25-13 e solo i primi tempi (4) e le schiacciate (4) tracciano qualche giocata di qualità (i punti fatti rappresentano soltanto il 48% dei 25 punti finali). Anche il terzo set, 25-14, si caratterizza per una cifra di gioco complessivamente modesta se non per 4 battute, 2 primi tempi, 2 muri ed una palla piazzata vincenti (i punti fatti sono il 44% dei 25 totali). La vittoria fa e dà morale al Riva Chieri ’76 ben consapevole di doversi preparare a prove ancora più impegnative dove sarà necessario un tasso di cattiveria agonistica sicuramente superiore.

feb 15 2015

3-0 contro Orago, ritorno vincente al PalaMaddalene per il Fenera Chieri ’76

Il ritorno al PalaMaddalene dopo tre trasferte consecutive vede il Fenera Chieri ’76 confermare il suo feeling col campo di casa dove quest’anno ha conquistato 20 punti su 21 vincendo tutte le sette partite di campionato disputate, di cui cinque per 3-0. Ultimo 3-0 dell’elenco è quello che le ragazze di Max Gallo hanno inflitto al Progetto Volley Orago, già superato con il medesimo punteggio sia all’andata sia nei due precedenti a Chieri.
Prive di Salvi, ben sostituita da Levoni, le biancoblu hanno giocato una buona gara e vinto con merito. Il tempo di scrollarsi di dosso un po’ di tensione, poi non c’è quasi mai stata partita: anche nelle fasi di punto a punto del terzo set le chieresi hanno sempre dato l’impressione di avere qualcosa in più. Nella buona prestazione complessiva è da rimarcare il rendimento in attacco che ha sfiorato il 50%, con punte d’eccellenza in Nasari e Migliorin.

Fenera Chieri ’76-Progetto Volley Orago 3-0 (25-16/ 25-16/ 25-20)
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 2, Nasari 17, Soriani 5, Levoni 4, Marcone 4, Migliorin 12; Agostino (L); Curiazio, Francesconi 2, Moretto 2, Torrese. N.e. Salvi, Sandrone (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
PROGETTO VOLLEY ORAGO: Di Maulo 1, Tosi 5, Peonia 9, Balzanelli 1, Napodano 10, Chiara Bosetti; Bonvicini (L); Tanase 3, Fezzi, Bettini 2. N.e. Fusari, Marocchini, Imperiali (2L). All. Bardelli, 2° Mazza.
ARBITRI: Lizzari e Spinelli di Torino.
NOTE: presenti circa 200 spettatori. Durata set: 22′, 20′, 26′. Errori in battuta: 6-13. Ace: 5-4. Muri vincenti: 4-2.

La cronaca
Primo set – Come già accaduto a Busto Arsizio, il Fenera Chieri ’76 parte in modo molto contratto. Il parziale iniziale è inequivocabile: 0-7 (3 punti di Peonia) a favore di Orago. Migliorin rompe il ghiaccio siglando l’1-7 e il 2-8 e dà il via a un’altra partita. Sul turno di battuta di Bersighelli le chieresi si sciolgono, recuperano e passano avanti 10-8 con lo show di Nasari che sigla 5 punti. Gli errori varesini al servizio facilitano il lavoro del Chieri ’76 che allunga a 14-9; il successivo strappo da 16-12 a 21-13 mette in sicurezza il punteggio. Marcone firma il 25-16 che porta al giro di campo.
Secondo set – Set lineare e a senso unico. Soriani e compagne accumulano immediatamente qualche punto di vantaggio e non si fanno più riavvicinare, con eloquenti passaggi a 8-4, 16-9 e 21-13, e arrivando a toccare il distacco massimo di +10 sul 24-14. Nel finale Max Gallo dà spazio a Francesconi, Curiazio e Moretto. Il set termina 25-16 con attacco di Migliorin murato fuori.
Terzo set – Curiazio e Francesconi vengono confermate nel sestetto chierese al posto di Bersighelli e Marcone, mentre nelle file di Orago ci sono Tanase e Bettini per Tosi e Balzanelli. Molto equilibrati gli scambi iniziali, con le due squadre sempre distanziate di una lunghezza fino alla prima sosta tecnica (7-8, pipe di Napodano all’incrocio delle linee) e oltre. E’ sull’11-11 che l’equilibrio si spezza a favore del Chieri ’76 che sale a 14-11 grazie a due errori ospiti e all’attacco vincente di Francesconi. Le biancoblu hanno ancora 2 punti di vantaggio alla seconda sospensione del gioco (16-14, servizio lungo di Bettini). Sul 18-17 la squadra di Max Gallo firma lo strappo decisivo grazie ai colpi di Nasari (23-18). Soriani in fast concretizza la prima palla match e conclude l’incontro 25-20.

feb 13 2015

II Divisione: prima battuta d’arresto del Riva Chieri ’76

II Divisione
Union Volley-Riva Chieri ’76 3-0 (25-20/ 25-20 26-24)

RIVA CHIERI ’76: Borrello, Colombardo, Perlo, Francesca Lisa, Pizzolato, Balan, Gaido, Lanzetti (L), Martini, Giulia Sandrone, Crivello. All. Garavello, 2° Burzio.

Ieri sera è maturata la prima sconfitta stagionale per le ragazze della II Divisione contro la forte formazione dell’Union Volley.
A dire la verità il punteggio è un po’ severo per le chieresi che avrebbero meritato qualcosa in più, in quanto hanno sempre giocato punto a punto perdendosi però nel finale di ogni set. Nel secondo parziale non si è saputo gestire un vantaggio di 5 punti e nel terzo si era addirittura avanti 21-24, prima di perderlo malamente. Al Riva Chieri ’76 è mancata un po’ di lucidità, inoltre non è riuscito a costruire delle azioni offensive importanti e questo ha permesso alle avversarie di contrattaccare sempre abbastanza comodamente creando di conseguenza delle grosse difficoltà. Peccato, perché per quanto difficile era comunque una partita alla portata e si sarebbe potuto fare molto meglio.
Ora non resta che leccarsi le ferite e concentrarsi per il prossimo incontro altrettanto importante e difficile contro il Testona valevole per il secondo posto. La sconfitta di ieri è un passo falso che può capitare durante un campionato ma dev’essere soprattutto uno stimolo per migliorare, crescere singolarmente e come gruppo.

Prossimo turno, 11ª giornata: Riva Chieri ’76-Testona Verde (Riva presso Chieri, palestra comunale, via Circonvallazione 3, mercoledì 18 febbraio, ore 21)

feb 10 2015

Sport e amicizia sotto il segno del sitting volley

Quando al PalaMaddalene è protagonista il sitting volley, è sempre una festa.
Non ha fatto eccezione l’esibizione che domenica ha visto il Chieri ’76, la Nuncas Chieri e i ragazzi di Vivere Sport impegnati in un mini torneo fra quattro squadre miste guidate da Mimmo Specchia, Max Gallo, Ivana Druetti e Valentina Soriani, insieme a loro l’arbitro torinese di serie A Marco Braico che fra il serio e il divertito (più divertito che serio) ha diretto tutte le partite.
Un pomeriggio di sport e amicizia davvero riuscito, che alla fine ha lasciato un bel sorriso sul volto di tutti i presenti.

Articoli precedenti «

%d bloggers like this: