Reale Mutua Fenera Chieri ’76 a Novara a caccia della sua terza final four nella Coppa Italia Frecciarossa

La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 aveva giocato contro l’Igor Gorgonzola Novara il 13 marzo 2021 a Rimini, nella semifinale della sua prima final four della Coppa Italia Frecciarossa. Avrebbe dovuto affrontarla il 5 gennaio 2022 a Roma, di nuovo in semifinale, ma la partecipazione delle biancoblù saltò a causa del Covid. Quest’anno Chieri e Novara si ritrovano nei quarti di finale: la partita, una gara secca, in programma domani, mercoledì 25 gennaio (fischio d’inizio alle 20,30), al PalaIgor, mette in palio la qualificazione alle final four della Coppa Italia Frecciarossa in programma sabato 28 e domenica 29 gennaio all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno.
Si tratta del secondo confronto stagionale fra le ragazze allenate da Stefano Lavarini e quelle di Giulio Cesare Bregoli, a due mesi e mezzo dal match di campionato che lo scorso 12 novembre ha visto Chieri espugnare il PalaIgor con un esaltante 0-3. Rispetto a quella partita le gaudenziane hanno aggiunto al loro roster la palleggiatrice Carlotta Cambi, tesserata per sostituire l’infortunata Jordyn Poulter.

«Sono molto contenta di giocare questa partita – sottolinea Olivia RozanskiSappiamo quanto è brava Novara e cosa può fare: sono molto forti e competitivi. È una grande opportunità per noi, per dimostrare che anche noi siamo una grande squadra e possiamo fare molto in campionato. Ci alleniamo ogni giorno per competere contro i migliori, quindi siamo pronti a lottare per il nostro posto nella final four. Non sarà facile, ma credo nella nostra squadra e che possiamo fare molto».
Sfida nella squadra, quella che opporrà la schiacciatrice polacca all’allenatore della sua nazionale, ma Olivia Rozanski è focalizzata esclusivamente su Chieri: «In questo momento Stefano è l’allenatore di Novara, e ho gli stessi sentimenti che avrei avuto contro qualsiasi altro allenatore. Certo, tifo per lui e gli auguro il meglio, ma quando si tratta di giocare l’uno contro l’altro non mi concentro davvero su quello».

«Siamo molto contenti di giocarci questi quarti di finale, lo facciamo in casa di Novara, sicuramente una partita speciale – le parole del direttore sportivo Max Gallo – E‘ un derby e giochiamo contro una squadra in salute che è riuscita anche a recuperare tutti i giocatori e in questo momento con l’inserimento di Cambi ha una rosa completa. Noi andremo a Novara a fare la nostra partita, cercando di conquistarci la final four per il terzo anno consecutivo, sapendo benissimo che avremo di fronte una squadra molto forte costruita per vincere anche questa manifestazione».