OLTRE LA RETE, Ilaria Spirito si racconta: “Il mio tempo libero, tra fumetti, videogames e film della Marvel”

Prosegue il nuovo format targato Reale Mutua Fenera Chieri ’76, “Oltre la rete”. Ogni settimana vi faremo conoscere meglio le nostre giocatrici, con interviste e approfondimenti dedicati alla loro vita quotidiana, alle loro origini, alle loro passioni.

Andiamo avanti con il nostro libero, Ilaria Spirito.

Classe 1994, è entrata tra le fila del Reale Mutua Fenera Chieri ’76 quest’anno, con il numero 5, Ilaria Spirito si racconta ‘oltre la rete’.

Nata a Savona, ha sempre vissuto con la famiglia ad Albisola superiore.

Ilaria, parliamo della tua famiglia e di come è nata la tua passione per la pallavolo

Ho una sorella più grande di sette anni. La mia famiglia vive ancora ad Albisola superiore ed proprio la famiglia ad avermi trasmesso in qualche modo la passione per la pallavolo.

Con la pallavolo è stato amore a prima vista o no?

In realtà no. Nonostante io venissi da una famiglia di pallavolisti (papà ex giocatore e ora allenatore, sorella ex giocatrice e un cugino che gioca in Seria A a Verona), il mio primo amore è stato il calcio. Ci ho giocato per sette anni, fino alle medie, poi dalla terza media ho iniziato a fare pallavolo.

Come mai questo switch?

Perchè avevo sempre giocato con i maschi, ma non potevo più giocare con loro per via dell’età. Avevo provato anche il calcio femminile, ma allora non era così sviluppato e interessante come adesso. Così decisi di passare alla pallavolo, perchè era un mondo in cui sapevo di poter fare bene.

Che rapporto hai con le ragazze della squadra?

Mi trovo benissimo, siamo una grande famiglia. Vado d’accordo con tutti, staff compreso. Siamo tutti molto giovani, ci divertiamo parecchio. Mi hanno fatto sentire tutti a casa, fin da subito.

Che cosa ti piace fare nel tempo libero, hai qualche hobby?

Sono molto nerd (ride, ndr). Mi piacciono molto i videogiochi, le serie tv, i film della Marvel ed Harry Potter, gioco alla Play, leggo fumetti, leggo libri. Sono sempre stata una persona che nel tempo libero adora stare a casa.

E il calcio?

Continua a piacermi tantissimo seguirlo e, appena ho un momento libero, vado allo stadio. Vivere il calcio dal vivo è meraviglioso.

Hai un rituale pre partita che sai che ti porta fortuna?

Diciamo che ogni anno cerco di cambiare un po’, ma c’è una cosa che faccio ormai da qualche tempo. Durante le partite indosso sempre lo stesso reggiseno: finchè non si rompe, continuerò a metterlo (ride, ndr). Prima ero molto più severa su queste cose, adesso sto cercando di ammorbidirmi un po’.

Qual è il tuo piatto preferito?

Mangerei il gelato in qualunque stagione, ma come piatto ho un debole per la raclette. Con la mia famiglia la facevamo spesso a casa, la mangiavo fin da piccola.

Qual è la cosa che più odi fare?

Non amo pensare molto alla casa. Per quanto riguarda la sfera domestica, mi piace fare il bucato e stendere, ma il resto… mi pesa un po’.