Maurizio Moretti nuovo direttore tecnico del settore giovanile del Club76

Un super ingresso all’interno dello staff tecnico da inizio alla stagione 2022/23 del Club76. La società dà infatti il benvenuto a Maurizio Moretti.
Originario di Ancona, classe 1965, Maurizio è professore di educazione fisica, allenatore di 3° grado e docente nazionale. Il neo coach biancoblù approda a Chieri dopo sei stagioni nell’Argentario Progetto VolLeyi, ma nel suo lungo curriculum vanta multiple esperienze in Nazionale pre juniores, in serie A da primo e secondo allenatore e svariate promozioni in categorie superiori. L’allenatore anconetano è anche autore, insieme a Marco Paolini, di vari svd di tecnica di pallavolo editi dalla Calzetti e Mariucci e ideatore del Format #IoStoACasaEParloDiPallavolo in cui sono stati ospiti i migliori allenatori di pallavolo del mondo.
In biancoblù Maurizio Moretti diventa il direttore tecnico di tutto il settore giovanile del Club76 e il nuovo allenatore del gruppo Under 18/Serie B2.

«In primo luogo ci tengo a salutare e ringraziare Daniele Turino – commenta Roberto Ariagno, responsabile sportivo delle giovanili del Club76 – per il lavoro svolto durante questo anno e per l’impegno profuso, che comunque è stato apprezzato. La società ha deciso di percorrere strade diverse e queste ci hanno portato a Maurizio Moretti. Siamo particolarmente onorati di averlo con noi. È un tecnico esperto ed è specializzato nella crescita a tutto tondo delle giovani atlete: proprio quello che il nostro progetto ha da sempre come obiettivo principale, la formazione del giocatore di alto livello. Non possiamo che dargli il benvenuto augurandogli di fare non un buono ma un ottimo lavoro! Da parte nostra, come dirigenti, contiamo di dargli tutto il supporto e l’appoggio di cui avrà bisogno. Forza Club76!».

Maurizio si dimostra immediatamente entusiasta verso la nuova sfida che ha raccolto: «Quando è arrivata la chiamata del Club76 ho agito d’istinto e ho detto subito sì. Quando sono arrivato a Chieri però, sono subito entrato in contatto con l’ambiente splendido che c’è in questo momento. Parlando con il presidente Filippo Vergnano ho percepito la passione che c’è nel sodalizio biancoblù e questo non ha fatto altro che aumentare la mia voglia di inserirmi e fare bene in questo progetto sano».
Il nuovo direttore tecnico guarda già verso gli obiettivi delle prossime stagioni: «Con il direttore sportivo Max Gallo abbiamo già chiarito le ambizioni di fortificare il settore giovanile, già solido, per portarlo ad essere tra i migliori di Italia».