CEV Challenge Cup, la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 espugna 2-3 Atene

La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 perde i suoi primi set in Europa, ma dopo il 3-0 dell’andata vince anche la gara di ritorno col Panathinaikos, avanzando ai quarti della CEV Challenge Cup.
Nella bolgia del S. Thomas di Marousi, distretto di Atene noto per i suoi impianti sportivi (sedi tra l’altro dei giochi olimpici del 2004) le chieresi la spuntano al tie-break, chiudendo il discorso qualificazione sul parziale di 1-2 grazie alla conquista del primo e terzo set.
Dopo aver vinto in scioltezza (14-25) un primo set sempre condotto, e perso 25-20 un secondo sempre in mano al Panathinaikos, le biancoblù faticano non poco a conquistare l’ambito pass in un terzo parziale lottato pallone su pallone. Risolutiva capitan Grobelna che in una delle fasi più delicate prende per mano la squadra, mettendo pure a terra il pallone del 19-25.
Dal quarto set coach Bregoli dà spazio alle seconde linee. In campo è sempre partita vera. Il quarto parziale sorride al Panathinaikos che sul 21-20 trova l’allungo vincente (25-22), mentre nel tie-break Chieri è sempre avanti di un’incollatura e pone fine alla contesa sul 10-15. Migliori realizzatrici i due opposti, Anthouli (21 punti) e Grobelna (19).

«Sapevamo che qui sarebbe stato difficile perché qui l’ambiente è molto caldo, poi il Panathinaikos è una squadra che gioca, infatti secondo me il risultato dell’andata è stato un po’ troppo severo per le loro qualità – il commento a caldo di Giulio Cesare Bregoli – Siamo stati un po’ disattenti nel secondo set, forse rilassandosi un po’ dopo aver vinto il primo, calando nell’intensità di battuta e difesa. Siamo stati bravi a venirne fuori quando la partita poteva prendere una piega veramente difficile».

Nei quarti di finale la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 se la vedrà con le olandesi dello Sliedrecht, che dopo aver vinto 0-3 l’andata con le danesi dell’Holte si sono aggiudicate pure il ritorno (3-1). L’andata dei quarti fra Sliedrecht e Chieri si giocherà in Olanda mercoledì 1 febbraio. Il ritorno verrà disputato mercoledì 8 febbraio al PalaRuffini di Torino, impianto che da qui in avanti ospiterà le partite casalinghe di Challenge Cup delle biancoblù perché il PalaFenera non ha i requisiti richiesti dalla CEV per le fasi finali.

Panathinaikos Athens-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 2-3 (14-25; 25-20; 19-25; 25-22; 10-15)
PANATHINAIKOS ATHENS: Papafotiou 3, Anthouli 21, Medic 10, Chatziefstratiadou 8, Anae 18, Grothues 8; Rogka (L); Merkouri, Nikologianni 3, Palacio, Metaxa 1. N. e. Politi. All. Kalmazidis; 2° Markaris.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Bosio 4, Grobelna 19, Mazzaro 11, Weitzel 7, Cazaute 9, Villani 17; Spirito (L); Morello 1, Storck 5, Rozanski 4, Kone, Nervini 3, Fini (2L). N. e. Butler. All. Bregoli; 2° Piazzese.
ARBITRI: Milic (Austria) e Gore (Inghilterra).
NOTE: durata set: 19′, 26′. 26′, 25′, 16′. Errori in battuta: 13-9. Ace: 4-9. Ricezione positiva: 53%-59%. Ricezione perfetta: 27%-27%. Positività in attacco: 38%-41%. Errori in attacco: 12-11.
Muri vincenti: 13-12.