Parusso e Partegiani, da Chieri alla nazionale

Michele Parusso e Davide Partegiani hanno condiviso l’ultima stagione nella prima squadra della Reale Mutua Fenera Chieri, uno da assistente allenatore (oltre che da viceallenatore della B2/Under 19 e giocatore nella C maschile), l’altro da preparatore atletico.
Ora condividono l’esperienza nello staff della nazionale Seniores. Un gran bel segnale del percorso di crescita che sta compiendo il club chierese nel suo complesso, staff tecnico incluso. Un emozionante impegno che fin qui Michele e Davide hanno vissuto uno accanto all’altro, e dal 21 maggio li vedrà al lavoro nei due distinti gruppi azzurri.

All’esordio assoluto in nazionale, Davide Partegiani è stato scelto come preparatore atletico della squadra che parteciperà alla VNL a Rimini. Il gruppo sarà guidato da Giulio Cesare Bregoli in veste di primo allenatore, e comprende anche tre giocatrici biancoblù: Francesca Bosio, Chiara De Bortoli e Alessia Mazzaro.
«Ritrovarmi in nazionale con Giulio è stato ed è un piacere, abbiamo la possibilità di portare la nostra filosofia di lavoro in questo contesto – sottolinea Davide – Inoltre ritrovare una parte di Chieri, oltre che nello staff, nel gruppo atlete, è sicuramente positivo e ci permette di vivere insieme un’altra bella esperienza».
Rispetto alle emozioni del debutto, Davide non nasconde che «Questa convocazione è stata un onore oltre che un privilegio e una sfida da raccogliere. Sono molto contento ed emozionato, soprattutto per la possibilità di mettermi in gioco che mi è stata concessa in questa mia fase della carriera».

Se Davide Partegiani è un esordiente, quello di Michele Parusso è un ritorno all’azzurro, che aveva già indossato da giocatore nelle nazionali Prejuniores e Juniores. Scelto come sparring partner per assistere le giocatrici e lo staff in tutte le fasi dell’allenamento, fra pochi giorni sarà a Cavalese con il citì Davide Mazzanti e col gruppo che inizierà a preparare i giochi olimpici di Tokyo.
«Ho smesso di giocare tre anni fa in A2 a Mondovì, poi ho scelto di cambiare ruolo iniziando ad allenare nel Pgs El Gall, la squadra del mio paese – racconta Michele – L’anno scorso mi è stato proposto di venire a Chieri e far parte dello staff della serie A. Per me è stata un’occasione d’oro, mi ha dato la possibilità di stare a contatto con ragazze giovani e volenterose che, insieme ovviamente a Giulio e al resto dello staff, mi ha insegnato tantissimo. Quel che ho imparato nell’ultima stagione mi sta tornando molto utile anche con la nazionale».
Ora l’Italia, una chiamata che Michele non si aspettava: «Ricevere la telefonata di Mazzanti è stato davvero emozionante. In questo momento non riesco a vederlo come un lavoro. Lo vivo come una bellissima esperienza che mi permette di crescere ulteriormente come allenatore, e conoscere ancora più a fondo la pallavolo».