La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 ospita la Saugella Monza per gara 2 dei quarti dei play-off

Una partita da dentro o fuori. Si presenta così il match che domani, giovedì 1 aprile, con fischio d’inizio alle ore 18,30, attende la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 al PalaFenera contro la Saugella Monza per gara 2 dei quarti di finale dei play-off scudetto.
Reduci dalla sconfitta patita lunedì a Monza in gara 1, le ragazze di coach Bregoli devono necessariamente fare risultato per portare la serie alla bella. Un compito non semplice contro avversarie forti e in salute che nel 2021 hanno perso soltanto contro Conegliano e Busto Arsizio, ma non c’è dubbio che le chieresi daranno il massimo per non concludere qui la loro splendida stagione.
Ne parliamo con il libero biancoblù Chiara De Bortoli.

Chiara, cosa ti ha lasciato gara 1?
«Non dobbiamo considerare soltanto il risultato: dobbiamo anche guardare l’atteggiamento che abbiamo messo in campo. Secondo me tutte le persone chiamate in causa per giocare la partita hanno risposto in modo molto positivo. Sono veramente contenta dell’atteggiamento messo in campo da tutta la squadra».
Le emozioni dei tuoi primi play-off con la maglia della Reale Mutua Fenera Chieri ’76?
«Dopo una stagione molto bella come quella che abbiamo vissuto, essere arrivate qui porta grandi emozioni. Queste partite vanno giocate in preda all’entusiasmo e alla felicità, per coronare nel migliore dei modi una stagione già molto positiva».
Con che spirito affrontare gara 2?
«Ci presenteremo agguerrite più che mai. Sono sicura che l’atteggiamento sarà lo stesso di lunedì. Queste partita vanno giocate così. È una partita dentro o fuori: può succedere di tutto, l’esito non è mai deciso prima. Punteremo a far bene e riscattare il 3-0 di gara 1».
Quali saranno le chiavi dell’incontro?
«Dovremo migliorare molto nella fase di muro e difesa, e nella scelta dei colpi d’attacco. Se Orro giocherà con la palla in mano diventerà complicato riuscire a difendere contro attaccanti come quelle di Monza. Il nostro compito sarà quindi anche di spingere al massimo con la battuta per poter giocare più volte possibile con palla alta. Poi ci vorranno tanta voglia di buttarsi su ogni pallone, e di portare a casa questa vittoria: questo dev’essere il nostro obiettivo. Vogliamo che il sogno continui».