Il punto sui campionati Under 13, 15, 17 e 19

Under 13, girone H
Lasalliano Volley 2008-Club76 Reale Mutua Fenera Chieri 1-3 (25-22; 20-25; 17-25, 11-25)
Club76 Reale Mutua Fenera Chieri-San Giorgio Chieri 3-0 (25-9; 25-19; 25-4)

CLUB76 REALE MUTUA FENERA CHIERI: Andreotti, Defilippi, Domenino, Gaidano, Gorgerino, Ianniello, Marcon, Orlandi, Tacca, Tommasin, Valsania. All. Avite.

A causa di una partenza contratta il primo set va al Lasalliano, meno falloso all’inizio del match. Il set successivo è decisivo per riprendere morale e non lasciare spazio alle avversarie: il Club76 Reale Mutua Fenera Chieri reagisce confermandosi una squadra sempre più compatta, pareggia i conti imponendosi 20-25, e da lì in avanti secondo e terzo set sono in discesa.
Il divario tecnico, la compattezza di squadra e la voglia di vincere fanno poi la differenza nel derby con un San Giorgio mai in partita: netta la vittoria biancoblù. Tutte le componenti della squadra danno il loro contributo: a parte qualche disattenzione in ricezione, data anche dalla difficoltà a mantenere alta la concentrazione vista la scarsa vena delle avversarie, la vittoria non è mai in discussione.


Under 15, girone H
Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Blu-Unionvolley 0-3 (12-25; 22-25; 24-26)
Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Blu-Nichelino Hesperia Volley 2007 3-0 (25-10; 25-11; 25-12)

CLUB76 REALE MUTUA FENERA CHIERI BLU: Tresoldi, Mazzei, Minghetti, Macchia, Faccio, Doaga, De Corti, Pochettino. All. Bramante.

Sconfitta con onore per il Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Blu che si batte fino alla fine e manca di poco la conquista del terzo set contro l’Unionvolley, squadra con ottime individualità e complessivamente superiore per doti tecniche. Inizio di partita in sordina per le ragazze allenate da Bramante che subiscono il gioco delle avversarie e faticano a costruire efficaci trame offensive. Il secondo set vede le chieresi rimontare dopo alcune fasi alterne e avvicinarsi minacciose alle rivali, ma il finale sorride alle ospiti grazie ad alcuni ottimi attacchi. Terzo set molto equilibrato per la maggiore precisione delle chieresi e gli errori dell’Unionvolley, peccato per due errori nel finale che vanificano quanto di buono visto durante il set.
Nella giornata successiva arriva la prima meritata vittoria per il Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Blu che giocando con ordine e precisione si aggiudicano i tre punti in palio col Nichelino Hesperia 2007. Con la squadra in crescita in battuta e i pochi errori registrati anche in attacco, la partita si conclude senza patemi.

Under 15, girone N
Nichelino Hesperia 2008-Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Bianca 0-3 (12-25; 17-25; 15-25)

CLUB76 REALE MUTUA FENERA CHIERI BIANCA: Azzario, Cantele, D’Aprile, Fasano, Festa, Gilardi, Marocco, Musso, Scapolo. All. Merlotti.

San Giorgio Chieri-Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Bianca 3-0 (25-21; 25-18; 25-15)
CLUB76 REALE MUTUA FENERA CHIERI BIANCA: Marocco, Musso, Cantele, Scapolo, Azzario, Gilardi, D’Aprile, Fasano, Festa. All. Bramante.

Tutto semplice per il Club76 Reale Mutua Fenera Chieri Bianca tra le mura del Nichelino Hesperia, complice il divario di età tra le due squadre che comunque permette vari cambi di formazione. Le ragazze allenate da Merlotti e Bramante stanno migliorando e stanno trovando un buon ritmo.
Risultato di segno opposto nel derby col San Giorgio Chieri. Partita tutta in salita per le biancoblù, distratte da molti fattori e poco concentrate. I troppi errori in ricezione e in attacco facilitano il compito alle avversarie che si impongono agevolmente.


Under 17 Eccellenza, girone B
BZZ Piossasco-Club76 Gs Pino Volley Fenera Chieri 2-3 (25-22; 19-25; 25-20; 13-25; 6-15)

CLUB76 GS PINO VOLLEY FENERA CHIERI: Nanni, Rinaldi, Mossotti, Baiotto, Gagliardi, Rebecchi, Ghirardello, Dellacasa, Roccati, Coizza, Tironi, DiMarzio, Nicchio, Bertarione. All. Simonetti.

A Piossasco qualche back out non preclude la vittoria al Club76 Gs Pino Volley Fenera Chieri che alla fine la spunta al tie-break e si qualifica matematicamente alla seconda fase. Brave le ragazze di Simonetti a crederci fino all’ultimo punto.


Under 19 Eccellenza, girone B
Mts Gran case Arancio-Club76 Gs Pino Volley Fenera Chieri 3-2 (19-25; 25-15; 25-18; 22-25; 16-14)

CLUB76 GS PINO VOLLEY FENERA CHIERI: Andreol, Bechis, Burzio, Fracasso, Gamba, Giacobina, Matonja (2L), Meneghini (L), Mortera, Piserchia, Roccati, Russo, Vergnano, Zahouani. All. Bramante.

Percorso ancora in salita nell’Under 19 per il Club76 Gs Pino Volley Fenera Chieri, che non riesce a dare continuità alle sue prestazioni. Se da una parte si vedono continui miglioramenti sotto l’aspetto tecnico e tattico, il rovescio della medaglia è la discontinuità di concentrazione e prestazione nell’arco dei match.
Bisogna riconoscere che la partita con la Mts Gran case Arancio viene affrontata con ben quattro atlete indisponibili, dovendo pertanto ricorrere a due ragazze delle squadre più giovani,
che danno comunque il loro contributo in allenamento e in partita.
Il primo set è un autentico dominio delle ragazze di coach Bramante (nell’occasione primo allenatore in vece di Aime), che sfoggiano un gioco preciso e fluido, mandando tutte le attaccanti a punto con regolarità. Il risultato di 19-25 è esaustivo, e le chieresi-pinesi addirittura si concedono qualche errore nel finale.
Nel secondo set si spegne la luce, e il gioco si fa più impreciso e frettoloso. Le ragazze sembrano non credere più in quella fase di contrattacco che era stata l’arma vincente nel primo set.
Ne approfittano le avversarie, che diventano più spavalde in attacco e meno intimorite dal muro/difesa. I parziali di 25-15 e 25-18 sembrano incredibili a chi abbia assistito al primo set.
Nel quarto set Bramante azzarda una formazione inedita, mescolando le carte dal punto di vista tattico, e togliendo riferimenti alle avversarie. Ma insieme alla tattica, la coach infonde anche sicurezza e voglia di fare: le ragazze ritrovano, man mano, quel gioco ordinato e puntuale del primo set. Il recupero e la vittoria del set diventano solo una conseguenza del livello di gioco espresso in campo.
Il tie-break vede le collinari partire un po’ contratte, si nota ancora la fatica a mantenere il ritmo, e si va al cambio campo in ritardo. Entusiasmanti i successivi punti break che permettono di recuperare sul 12-12 e poi ancora sul 14-14, quando due errori mandano in archivio un match che, comunque, regala momenti di bel gioco e di agonismo.
Ora è fondamentale recuperare le infortunate e prendere continuità, anche alla luce dell’impegno nella Coppa Italia di Prima Divisione che permetterà alle ragazze di giocare di più.
Ormai la stagione diventa sempre più concentrata e bisogna esprimere il proprio meglio in ogni gara.