Il PlayAsti Chieri ’76 sale al quinto posto in classifica in B2. Sconfitta la serie C

Serie B2, girone A
Acqua Calizzano Carcare-PlayAsti Chieri ’76 1-3 (25-27; 25-18; 27-29; 23-25)

PLAYASTI CHIERI ’76: Sturaro, Ghibaudo, Quilico, Fasano, Guarena, Marengo, Busso, Iannaccone, Burzio, Ollino, Ferrua (2L), Fini (L). All Sinibaldi.

Continua la striscia positiva in B2 del PlayAsti Chieri ’76 che a Carcare si è imposto 1-3 (25-27; 25-18; 27-29; 23-25).
La trasferta in terra ligure si preannunciava tutto meno che scontata, visto che la maggior parte del bottino dell’Acqua Calizzano è stato raccolto tra le mura amiche.
Il campo di Carcare è ostico, ma le atlete di Sinibaldi, Bellagotti e Rostagno sono avvisate e scendono in campo, come al solito, molto concentrate. In sestetto c’è Sturaro in cabina di regia, opposta a Marengo, Burzio e Iannaccone sono le bande, Guarena e Fasano i centri e Fini il libero.
L’equilibrio che regnerà sovrano per tutta la partita è già evidente dai primi scambi. La palla fatica a cadere ed è lotta serrata su ogni punto. Nel primo set il Club76 la spunta ai vantaggi grazie a un grande cinismo.
Nel secondo parziale l’opposto avversario, spinto dal pubblico di casa, riesce a fare la differenza in contrattacco e un’infausta rotazione in ricezione consente al Carcare di allungare. Dopo un’ora di gioco è 1-1.
Nel terzo set coach Sinibaldi effettua un paio di cambi, con Quilico che rileva Guarena al centro e Ollino che sostituisce Burzio in banda: è di nuovo battaglia. Si procede punto a punto fino alla fine della frazione, poi il PlayAsti Chieri ’76 è costretto ad annullare un paio di set point. La grinta delle biancoblù si rivela ancora una volta decisiva: neanche un’accesa discussione con l’arbitro deconcentra la squadra ospite che riesce ad aggiudicarsi in volata il set del vantaggio.
Consapevoli di poter portare a casa la partita, le atlete del Club76 continuano a giocare una pallavolo splendida anche nel quarto set, dove il contributo delle ragazze inserite a partita in corso si rivela fondamentale. Nel corso del parziale c’è spazio anche per Ghibaudo e Ferrua, ma il contributo di tutte le ragazze è fondamentale per garantire il successo. La coesione del giovane gruppo biancoblù e il contributo di tutte le ragazze costringono il Carcare ad arrendersi 1-3.
I tre punti ottenuti in questa trasferta consentono al PlayAsti Chieri ’76 di salire in quinta piazza, condivisa con Caselle Volley, con 24 punti all’attivo. Il margine sul settimo posto è di ben 4 lunghezze.
Ora le ragazze sono attese dalla stimolante sfida con Psa Olympia Genova, capolista del girone A del campionato nazionale. Sabato 22, alle 20:30 (dopo la Serie C), tutti invitati al Palabosca di Asti per assitere a una sfida stellare.

Nell’Under 18 lo stesso gruppo, con la denomonazione Club76 Reale Mutua Fenera Chieri, ha vinto il girone M della fase Turbo, imponendosi nella quinta e decisiva giornata su Lilliput Pallavolo. A Settimo Torinese le biancoblù sono state protagoniste di una battaglia epica, conclusasi 2-3 (12-25; 25-17; 18-25; 28-26; 18-20) dopo aver annullato ben 5 match point (di cui 4 consecutivi). Ora tocca ai turni ad eliminazione diretta: si parte dagli ottavi di finali per definire chi si aggiudicherà il titolo provinciale e l’accesso alla fase finale del campionato regionale.


Serie C, girone B
Sole Di San Martino El Gall-PlayAsti Chieri ’76 3-1 (27-29; 25-21; 25-21; 25-21)

PLAYASTI CHIERI ’76: Mussa 18, Bontempo, Brillo 7, D’Andrea 1, Depetris, G. Ghiazza (L), L. Ghiazza (L), Gianotto 2, Habdalahna 4, Lori 1, Ponzone 6, Quarello 1, Resmini 20. All. Asola.

La seconda giornata del girone di ritorno della serie C fa registrare la seconda sconfitta consecutiva del PlayAsti Chieri ’76.
La sfida si presentava insidiosa, con le ragazze di Silva Asola e di Davide Berta impegnate sul difficile parquet di Alba dove il Sole di San Martino El Gall, quarto in classifica, aveva lasciato agli avversari pochissimi punti.
Consapevoli delle difficoltà le biancoblù, ancora prive dell’opposto Pastorelli, si sono presentate molto concentrate dando luogo ad un primo set estremamente equilibrato. Sotto 24-22, grazie a due attacchi di Mussa le astigiane riescono a raggiungere le avversarie ed a giocarsi il set ai vantaggi, chiudendo sul 27-29 su un errore avversario in attacco.
Nel secondo set, complice anche un cambio di palleggiatrice da parte del team avversario, la fase muro-difesa del PlayAsti Chieri ’76 non risulta troppo efficace e le albesi conquistano un break di 4 punti a metà set che Resmini e compagne non riescono più a colmare. Con 25-21 si va al cambio di campo sull’1-1.
Andamento analogo si registra nel terzo set, dove, nella fase centrale, El Gall prende il volo portandosi sul 19-12. Le biancoblù, operando qualche cambio nell’organico, recuperano gran parte del gap fino al 21-19; nel finale, tuttavia, la maggior concretezza delle padrone di casa consente loro di imporsi nuovamente 25-21.
Ancora più ad elastico è il punteggio nel quarto set: le albesi fuggono due volte, con un vantaggio che supera le otto lunghezze, e per due volte vengono raggiunte. Nel finale del set, però, qualche errore di troppo condiziona il risultato in favore di El Gall.
In classifica le biancoblù mantengono il nono posto, ma avranno subito un’occasione di tornare a punti. Sabato 22 si giocherà al PalaBosca con Novi Pallavolo, ultimo in classifica.

La sconfitta non ha condizionato le ragazze nel campionato Under 16. Opposte al Volley Cherasco negli ottavi di finale, le biancoblù hanno giocato una partita senza sbavature, imponendosi agevolmente 3-0 (25-8; 25-7; 25-8) alla Brofferio.
Nei quarti di finale l’avversario del gruppo di Asola e Berta sarà il V & V Team di Vicoforte, reduce dal successo sul Libellula Volley U14.