2-0, 2-2, infine 3-2: il primo derby con la Lilliput Settimo è del Fenera Chieri ’76

Il Fenera Chieri ’76 arriva imbattuto al giro di boa della prima fase di Coppa Italia aggiudicandosi al tie-break il primo derby della nuova stagione con la Lilliput Settimo.
Il punteggio finale testimonia una partita segnata da molti errori su entrambi i fronti, ma incerta ed emozionante. Vinti i primi due set, le chieresi vanno un po’ in crisi ma come già accaduto con Mondovì sanno reagire alle difficoltà grazie alla forza del gruppo e alle tante possibilità offerte dall’organico. Da parte ospite non si può non applaudire la prestazione della schiacciatrice Giacomel, autrice di 24 punti con oltre il 40% in attacco.
Dopo tre giornate di Coppa il Chieri ’76 ha 8 punti. Seguono Pinerolo a 4, e Settimo e Mondovì a 3.

Fenera Chieri ’76-Lilliput Settimo 3-2 (25-23/ 25-20/ 23-25/ 17-25/ 15-13)
FENERA CHIERI ’76: Bersighelli 4, Cappiello 7, Tonello 10, Pilotti 9, Corazza 13, Bottaini 7; Agostino (L); Perata, Migliorin 8, Burzio 2, Soriani 3, Nada 1. N.e. Bevilacqua (2L). All. Gallo, 2° Druetti.
LILLIPUT SETTIMO: Bazzarone 1, Cortelazzo 13, Bogliani 9, Akrari 13, Giacomel 24, Biganzoli 8; Parlangeli (L); Garrafa Botta, Bruno 4. N.e. Millesimo, Bosi (2L). All. Moglio, 2° Giribuola.
ARBITRI: Davide Facchetti e Fabio Zuffianò di Novara.
NOTE: Durata set: 27’, 25’, 28’, 24′, 19′. Errori in battuta: 13-13. Ace: 4-3. Muri vincenti: 14-14.

La cronaca
Primo set – Max Gallo schiera la diagonale Bersighelli-Cappiello, Tonello e Pilotti al centro, Corazza e Bottaini schiacciatrici, Agostino libero. Massimo Moglio risponde con l’ex Bazzarone in regia, Cortelazzo opposto, Akrari e Bogliani al centro, Giacomel e Biganzoli in banda, Parlangeli libero. Avvio di gara contraddistinto da diversi muri, ben 3 per Chieri e 2 per Settimo alla prima sosta tecnica che vede le locali avanti 8-7. Col quarto punto personale Giacomel firma il 10-10, compensando i 3 errori al servizio della sua squadra. Fase centrale in altalena: sotto 10-12, le chieresi vanno sul 15-12 con Tonello e 2 errori di Cortelazzo. La parità viene ripristinata a 18 da una pipe di Giacomel. Bottaini realizza i suoi primi punti in un momento delicato, prima bucando il muro, poi con una piazzata (20-19). Altro punto importante è la diagonale di Corazza che dà a Chieri il 24-22. Il primo set point viene fallito da Pilotti che attacca sul nastro, la centrale si riscatta immediatamente con un muro su Cortelazzo che vale il 25-23.
Secondo set – Tonello dà al Chieri ’76 una partenza sprint (8-4). Bersighelli a muro e Bottaini da posto 2 contengono il rientro della Lilliput che comunque si concretizza sull’10-10 con un tap-in di Akrari. Cortelazzo e Giacomel siglano il sorpasso (12-13), rispondono Cappiello a tutto braccio e Corazza dopo una preziosa difesa di Agostino. Due fast di Tonello danno alle biancoblu il +3 sul 19-16, che diventa +4 sul 21-17 con Cappiello. Da 21-19 il Chieri ’76 non sbaglia quasi più nulla. Gli ultimi scambi si decidono con un muro di Pilotti su Cortelazzo e una doppia fischiata a Bazzarone.
Terzo set – La novità nel sestetto chierese è Soriani al posto di Tonello. Per le padrone di casa l’avvio è positivo (3-1, 7-5), ma con l’andare dei punti il gioco perde brillantezza e le ospiti non stanno a guardare. Da 11-9 un parziale di 1-6 (3 punti di Giacomel) spinge Settimo a 12-15. Con gli ingressi di Perata, Migliorin e Burzio il punteggio torna in parità a 17-17 (muro di Migliorin su Biganzoli). Un altro muro, questa volta di Bottaini su Cortelazzo (18-18) segna l’inizio di una fase favorevole alla Lilliput (18-21, 20-23). Un punto contestato e il successivo cartellino giallo a Moglio riportano il Chieri ’76 a contatto, poi Giacomel da posto 4 pone fine alla frazione (23-25).
Quarto set – Al rientro in campo Max Gallo schiera la diagonale Bersighelli-Migliorin e la coppia centrale Tonello-Soriani. A fronte di una Lilliput Settimo che gira a mille, il Fenera Chieri ’76 va in difficoltà, dalla ricezione all’attacco dove non riesce più a mettere palla a terra. Emblematico che sul 7-15, ben 6 punti chieresi siano errori ospiti. L’inerzia inizia a cambiare dopo la seconda sosta tecnica con un break di 4 punti propiziati dal turno di battuta di Burzio (12-17), subito però le ragazze di Moglio riprendono in mano la gara trascinate da Giacomel che realizza 8 punti col 60% di positività. Lo scambio del 17-25 è una schiacciata di Burzio che tocca l’asticella.
Quinto set – La partita torna a essere lottata punto su punto. Il Fenera Chieri ’76 allunga da 4-4 a 7-4 ma viene ripreso a 7, per poi andare sull’8-7 al giro di campo con una sassata di Corazza. Nuovo mini-break a favore delle chieresi da 9-9 a 11-9 dopo 2 errori di Akrari e Bogliani. Altri 2 errori, questa volta di Chieri, riportano le squadre in parità a 12. La Lilliput mette la freccia con Cortelazzo (12-13) costringendo Gallo a esaurire i time-out discrezionali. Migliorin è risolutiva sul 13-13 e con un muro nello scambio successivo. Sul 14-13 Biganzoli attacca in rete e la vittoria va a Chieri.

(Foto di Marco Zanetti)