Terza giornata, a Chieri arriva Asti

La terza giornata di andata è di nuovo una di quelle tornate da seguire con attenzione.
Tra sabato e domenica (sono previsti due posticipi) nelle sette gare in programma figurano infatti incontri sulla carta tutt’altro che scontati, da prendere e leggere con massima attenzione in tutte le loro sfaccettature.
E’ previsto un confronto tra due delle tre squadre a punteggio pieno, ci sarà un derby lombardo tra giovani formazioni di belle speranze, mentre un’altra cinquina di partite metterà di fronte compagini in cerca di conferme contro avversarie alla ricerca dell’immediato riscatto.

Come già nella seconda giornata la partita delle partite si giocherà in Piemonte, precisamente nel palazzetto di Settimo Torinese dove alle 21,00 prenderà il via l’atteso LilliputSaugella Monza, formazioni appaiate a 6 punti e zero set persi. Le ragazze di Moglio dopo una Coppa Italia tra luci e ombre sono partite col piede giusto in campionato e hanno subito la possibilità di capire a che tipo di torneo ambire; d’altro canto le azzurre di Mazzola sono una corazzata con un roster da A2 in grado forse di fare un campionato a parte. A dirigere la contesa è stata designata una coppia di fischietti liguri, Luca Bracco e Alessandro Rossi di Imperia (quest’ultimo lo scorso anno ha diretto da primo Chieri ’76-Castellanza).
Nel bellissimo impianto del PalaYamamay di Busto Arsizio (ore 17,30, Birtolo e Paolicelli di Torino) va di scena invece un derby in miniatura tra le seconde squadre dei club che nel 2011-2012 si sono giocate lo scudetto di A1, vale a dire Unendo Yamamay Busto Arsizio e Villa Cortese. Le locali possono confermare il brillante avvio di stagione, ma troveranno di fronte una squadra che nelle prime due giornate ha raccolto meno di quanto seminato.
La matricola terribile Sunsystem Albese con Cassano non intende smettere di stupire, ora può iniziare bene il doppio turno casalingo (il 3 novembre nel comasco arriverà infatti il Famila HabiMat Chieri ‘76) contro l’Easy Volley Desio, giovane formazione che nel primo turno ha rimontato due set iniziali persi con Villa Cortese mentre nel successivo match di Asti non ha portato a casa nulla pur rimanendo bene in gara tre set su quattro. Anche qui una coppia di fischietti torinesi: Alessandro Sicurella ed Andrea Alice.
Altre tre le gare in terra lombarda: Club ItaliaBanca Cherasco Bentley Pinerolo (ore 16,00, Rizzica di Reggio Calabria e Cavalieri di Cosenza), Asystel Carnaghi OragoGrima Gorla Maggiore (domenica, ore 18,00, Fuso Nerini di Milano e Colella di Mantova) e Foppapedretti PiancognoVigneti Roncati Villata (ore 18,30, Santoro di Varese e Semeraro di Milano). Le partite mettono a confronto sestetti con ambizioni diverse: per le tre squadre ospitanti (che annoverano ragazze tra le più giovani del campionato) l’obbiettivo primario è iniziare a muovere la classifica. Il pronostico sulla carta vede favorite le squadre che giocano in trasferta, ma di sicuro le padrone di casa non partono come vittime sacrificali, tanto più in un torneo che complessivamente si preannuncia equilibrato.

Chiude il programma della terza giornata l’incontro che più ci riguarda da vicino. Domenica al PalaMaddalene (ore 18), nel secondo posticipo della giornata, arriva l’Asti Volley ad affrontare il nostro Famila HabiMat Chieri ’76.
Le due formazioni si sono affrontate sei volte tra coppa e campionato tra lo scorso e questo inizio di torneo e tutte le partite hanno arriso alla formazione chierese, ma questo è solo un dato di puro stampo statistico, quella di domenica sarà un’altra partita che farà come sempre storia a sé.
Chieri ’76 e Asti arrivano al fischio d’inizio con stati d’animo opposti: le biancoblu hanno conosciuto sabato scorso a Pinerolo una battuta d’arresto che non tarpa le ali dell’entusiasmo intorno alla squadra ma che brucia in quanto la prestazione è mancata di continuità, con un primo e quarto set sprecati in malo modo; da parte ospite le ragazze di Rondinelli verranno a Chieri rinfrancata nello spirito e nel morale grazie alla prima affermazione in gare ufficiali contro Desio dove hanno tradotto in punti i miglioramenti che si erano già manifestati nella partite precedenti.
In casa chierese si cercherà di non interrompere la striscia di vittorie interne, non perdendo però di vista la prestazione e la continuità di rendimento. Per raggiungere questo obiettivo tutto il gruppo, indistintamente dai ruoli, ha bisogno di affetto e passione, i Fedelissimi 1979 già con Gorla Maggiore hanno risposto presente non facendo mai mancare l’incitamento caloroso verso la nostra squadra, superare il tetto dei circa 600 spettatori presenti della prima giornata è un sogno possibile, così tutti, ma proprio tutti insieme, potremo continuare a scrivere pagine felici della nostra squadra.
Arbitreranno Marco Luigi Cogliati di Milano e Cristina Iacono di Gorizia.