C’è un bel pezzo di consorzio In Alto col Chieri ’76 nel 5° posto della squadra del liceo Monti di Chieri nei giochi studenteschi di pallavolo, svolte questa settimana in Abruzzo. Uno splendido piazzamento ottenuto alla prima storica partecipazione alle finali nazionali, e che per pochissimo non è diventato un risultato ancora più prestigioso.

Metà della squadra era espressione del consorzio: tre giocatrici del Chieri ’76 – Paola Sandrone (capitano), Elena Martini e Giulia Busso – e tre giocatrici dell’InVolley Chieri Cambiano – Anna Ariagno, Elisabetta Baiotto e Ruxandra Flueras –, tutte nate nel 2000 o 2001. A guidarle dalla panchina c’era l’ex giocatrice di serie A Luciana Merlotti, allenatrice referente del minivolley del Chieri ’76 oltre che insegnante di educazione fisica al Monti.
Il cammino del liceo chierese è iniziato con una sofferta vittoria per 2-1 (con terzo set conquistato 16-14 in rimonta da 2-8) contro la Lombardia, regione campione uscente. Il successivo 2-0 a Bolzano ha permesso di entrate fra le prime otto. Nel terzo incontro è arrivata la sconfitta per 1-2 contro le Marche, con primo e terzo set persi sul filo di lana: un brutto colpo a cui però la quadra del Monti ha reagito alla grande sconfiggendo 2-0 la Liguria. Infine il 2-0 inflitto alla Sardegna che ha permesso di classificarsi al 5° posto. A chiusura della manifestazione è stato anche assegnato il premio di miglior palleggiatrice a Elisabetta Baiotto.

«Mi sono divertita molto insieme a un bel gruppo di ragazze serie e professionali. E’ stato bello soffrire e gioire con loro – racconta Luciana Merlotti – Tenevamo tutti ad arrivare fino in fondo e probabilmente avremmo anche meritato qualcosa di più, ma quando giochi è così, un pallone in più o in meno può fare la differenza. È stata una bellissima esperienza con tanti momenti che ci porteremo dentro».





Tanto consorzio nel 5° posto del liceo Monti ai giochi studenteschi nazionali