Settima giornata, è Chieri ’76-Villa Cortese

Con la partita casalinga in programma domenica alle 18,00 contro Villa Cortese (Ponzo di Cuneo e Giusto di Genova) il Famila HabiMat Chieri ’76 di Max Gallo gioca la prima di due gare casalinghe. Seguirà il 2 dicembre l’incontro col Club Italia.
Dopo la pausa dell’8 dicembre verrà la trasferta a Piancogno con la Foppapedretti, infine il 2012 si chiuderà ufficialmente il 23 dicembre quando al PalaMaddalene arriverà il Vigneti Roncati Villata. A quel punto, anche alla luce dei numerosi scontri diretti tra squadre al momento più avanti in graduatoria, sarà possibile avere indicazioni più attendibili dalla classifica.

La settima giornata propone due scontri tra le prime quattro, col compito sulla carta più semplice per chi insegue rispetto a chi fa la lepre solitaria, cioè Monza: la capolista inizia sabato un poker di partite (nell’ordine Pinerolo, Albese con Cassano, Asti e Busto Arsizio, le piemontesi in casa, le lombarde fuori) che potrebbero dare la misura della forza del team di Enrico Mazzola che ha in questo scorcio di campionato la possibilità di creare un abisso tra sé e le sue più immediate inseguitrici. Anche nella zona medio-bassa incontri delicatissimi per Grima Gorla Maggiore e Foppapedretti. In poche parole, un altro di quei turni da seguire col massimo interesse.
Il campo principale sarà sicuramente quello del PalaIper di Viale Stucchi a Monza dove alle 21,00 (De Sensi e Nicolazzo di Catanzaro) arriva con intenzioni bellicose la Banca di Cherasco Bentley Pinerolo, desiderosa di riscattare almeno a livello di prestazione lo scivolone interno rimediato contro la Lilliput sabato scorso, d’altro canto per le brianzole (gia a +6 sul team di Mucciolo) c’è la ghiotta opportunità di dare una “spallata” a un avversario competitivo.
Le due damigelle della zona verde, Albese con Cassano e Unendo Yamamay Busto Arsizio saranno impegnate fuori casa in incontri sulla carta abbordabili ma non per questo privi di insidie. Marta e Chiara Confalonieri e la band di Maurizio Cairoli giocheranno al PalaMauri di Orago (domenica, ore 18,00, Paolicelli e Birtolo di Torino) mentre le farfalle di Lucchini saranno impegnate al centro Federale Pavesi di Milano contro il Club Italia (sabato, ore 16,00, Lorenzin di Vicenza e Zambelli Tortoi di Belluno).
Appena dietro il podio e gia detto del Pinerolo, è in programma uno scontro diretto tra due compagini appaiate al quarto posto, vale a dire Lilliput SettimoAsti Volley (ore 21,00, Barbiero di Brescia e Conti di Bergamo). Le due compagini arrivano col morale alto. Le settimesi per come hanno subito reagito, sia in termine di prestazione e di conseguenza risultato, al k.o. interno del 10 novembre con Villata, e sono desiderose di interrompere la serie di sconfitte casalinghe consecutive (due); da parte delle “astelle” nulla da perdere, Borgna e compagne sono avanti anni luce dalla zona calda e potranno giocare con assoluta tranquillità cercando il quarto risultato utile consecutivo.
Con le antenne diritte ai risultati delle gare sopracitate il Vigneti Roncati Villata farà visita al Grima Gorla Maggiore, compagine questa attanagliata da qualche problema di troppo, non ultimi quelli delle infortunate De Angelis e Causevic che lo staff tecnico-sanitario cercherà di rimettere in sesto per la partita contro le vercellesi, queste in caso di risultato positivo potrebbero anche accorciare sulle squadre che stanno davanti. Francesco Salerno di Caltanisetta e Pierluigi Condorelli di Ragusa saranno i direttori di gara.
Per finire, al PalaVibi di Piancogno ci sarà l’importante scontro tra squadre invischiate nella zona calda ma dal diverso rendimento. La Foppapedretti di Daniele Turino (un punto nelle ultime tre sconfitte consecutive, cinque complessive su sei) riceve l’Easy Volley Desio di Luciano Villa (rendimento inverso: a punti in cinque gare su sei) reduce dalla prima vittoria piena nell’ultimo turno. Ora Maniaci e compagne hanno la ghiotta possibilità di distanziarsi ulteriormente dal terzultimo posto, occupato proprio dalla Foppa che però intende non distaccarsi troppo dalla soglia salvezza. Arbitri dell’incontro Giardini e Cristoforetti di Verona, gli stessi a parti invertite che sabato scorso hanno diretto Unendo Yamamay Busto Arsizio-Famila HabiMat Chieri ’76.