Roberto Allora presenta la nuova stagione

Archiviata la fase a gironi della Coppa Italia con una brillante qualificazione ai quarti di finale, la rinnovata formazione del Famila HabiMat Chieri ‘76 è ora pronta ai nastri di partenza per partecipare al secondo campionato consecutivo di serie B1, terza serie nazionale.
In estate la società si è mossa sul mercato con oculatezza cercando sì di rinforzare la squadra senza perdere però quei principi di base che l’hanno caratterizzata negli anni precedenti, cioè puntare su un gruppo di giocatrici giovani con voglia di emergere e migliorare.
Salutate con dispiacere (perché non dimentichiamo chi ha vestito la maglia biancoblu negli anni scorsi) le palleggiatrici Bersighelli e Carando, le bande Meneghello, Pirv e Molineris, la centrale Pilotti e l’opposto Nasari, sono giunte sotto l’Arco otto nuove ragazze.
Inedita la coppia di palleggiatrici formata da Sonia Gioria (un gradito ritorno a Chieri dopo anni ricchi di soddisfazioni in giro per l’Italia) lo scorso anno a Vigolzone, e Silvia Bazzarone da Mondovì.
A rinforzare il reparto schiacciatrici-ricevitrici sono arrivate Irene Nada da Alba, Ilaria Fasano da Asti e Bruna Mautino dal Soverato di serie A2. Anche per Bruna è un gradito ritorno a Chieri.
Nel ruolo di centrale la novità è l’arrivo di Simona Zannini (da Alba) mentre nel ruolo di opposto è stata ingaggiata dal Frosinone di A2 Caterina Gioia, classe 1992.
Infine dalla squadra che lo scorso anno ha disputato il campionato di serie C è stata inserita in organico il secondo libero Alessandra Vergnano, la giocatrice più giovane del gruppo.
A completare il roster sei atlete confermate: si tratta della capitana Chiara “Bubi” Burzio e Chiara Pesce come bande; delle centrali Valentina Soriani e Camilla Neriotti; del libero Enrica “Chicca” Magaraggia; e dell’opposto Cristina Levra Levron.
In estate la società non ha lesinato sforzi per rendere ancora migliore anche il parco tecnico-atletico-sanitario. Ai riconfermatissimi coach Max Gallo (terza stagione da noi) e Simone Marangio (seconda) si sono aggiunti il preparatore atletico Marco Sesia e l’assistente tecnico-atletico Alessandro Contadin, quest’ultimo con un recente passato in serie A1 nel Chieri Torino Volley Club. Due volti nuovi anche nello staff sanitario, si tratta di Pasquale Stellato medico sociale e Giorgia Valetto fisioterapista. Confermatissimo per il terzo anno consecutivo il team manager Alberto Cento.
Con questo nutrito gruppo, unitamente ai tantissimi volontari e amici, la società si pone l’obbiettivo di ben figurare sotto tutti gli aspetti, sia tecnici sia in termini di risultati, continuando a mantenere quello stile che sta molto a cuore ai vertici dirigenziali.

Come detto in apertura di questa lunga presentazione, società e squadra sono pronte per partire verso una stagione che dia risposte in termini di crescita sotto tutti gli aspetti: dopo la promozione dalla B2 due stagioni or sono ai play-off (vittoria in due partite con il Don Colleoni Bergamo) e il traguardo centrato da matricole di B1 nello scorso torneo (eliminazione in gara3 negli ottavi per mano dell’Obbiettivo Risarcimento Breganze Vicenza) ora la rinnovata truppa chierese vive la curiosità di scoprire sul campo a quali obiettivi potrà ambire. Il gruppo è giovane ma alle atlete non manca esperienza, lo staff è di primissimo livello.
Bando alle ciance, da questo week-end iniziano le partite che contano veramente; il Famila HabiMat Chieri ‘76 cercherà di rendere la vita dura a tutte le avversarie a partire dalla favorita corazzata Saugella Monza e di vendere sempre cara la pelle.
Il calendario ha riservato una prima giornata casalinga, domenica 14 ottobre alle ore 18 (la nostra squadra giocherà sempre alla domenica alle 18 le proprie partite casalinghe) al PalaMaddalene arriverà il Grima Gorla Maggiore (lo scorso anno si chiamava Grima Tradate) formazione da prendere con le molle che annovera nelle sue file la forte Mia Causevic e la nuova arrivata Valentina De Angelis. Nello scorso torneo sconfitta a Tradate 3-1 e vittoria netta 3-0 a Chieri.
La società varesotta dovrebbe aver risolto la questione della guida tecnica apertasi con le dimissioni dell’allenatore Massimo Carnelli, in panchina al PalaMaddalene salvo sorprese dovrebbe sedere Fabrizio Zaino ex Properzi Lodi, tecnico e formazione che abbiamo già incontrato nella Coppa Italia di B2 due anni or sono.
Sulle altre squadre del girone A della B1 non si sa molto se non il fatto che parecchie sono molto giovani vedi Orago, Club Italia, Villa Cortese e Foppapedretti Piancogno (sarà la trasferta più lunga del campionato).
Le piemontesi Pinerolo di Mucciolo (con Coatti e Midriano) e Lilliput Settimo guidato da Moglio come da tradizione partono per occupare le zone di medio alta classifica così come la vercellese Vigneti Roncati Villata, formazione questa molto temibile in casa.
Destano attesa e curiosità le lombarde Desio, Busto Arsizio (seconda squadra della A1 di Carlo Parisi campione d’Italia) e la matricola Albese con Cassano mentre l’onore e onere della squadra favorita spetta sicuramente al Saugella Monza della Lara Lugli (ex Mazzano) e del coach Enrico Mazzola (ex Lodi) formazioni che a Chieri vengono ben ricordate.

Ora come detto poc’anzi non è più tempo di pallavolo parlata ma bisogna lasciare parlare il campo, proprio quello chierese vanta la bellezza dell’imbattibilità che dura da 29 partite di campionato e l’augurio è allungare la serie iniziando dalla gara di domenica.
Per riuscire nell’impresa, divertire divertendosi per questa lunga stagione di dieci mesi, tutto il gruppo indistintamente dai ruoli ha bisogno che il PalaMaddalene diventi da subito una Fossa dei Leoni e che la gente accorra numerosa, con calore ed entusiasmo per incitare senza freni il Famila HabiMat Chieri ‘76.
Un’ultima postilla per la gara di domenica, la squadra in settimana si è allenata regolarmente e Gallo e Marangio non dovrebbero avere problemi di organico avendo tutte le 14 atlete a disposizione di cui una purtroppo dovrà accomodarsi in tribuna ma non per questa meno “presa” dalla partita.
Non mi resta che augurare ed augurarci a tutti un buon campionato convinti che tra dieci mesi saremo qui a commentare ancora delle belle soddisfazioni regalateci dalla nostra squadra e società.

Roberto Allora