La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 scivola 0-3 contro la Banca Valsabbina Millenium Brescia

A chiusura di una settimana tribolata, segnata da tanti malanni e problemi fisici, la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 non riesce a dar seguito alle vittorie contro Bergamo e Novara cedendo 0-3 alla Banca Valsabbina Millenium Brescia. Un risultato giusto figlio di quanto si è visto in campo, dove la squadra di Mazzola ha commesso meno errori, difeso meglio e giocato con più pazienza e lucidità. Eppure in certi momenti c’era stata la sensazione che il risultato potesse essere un altro. Il pensiero va in particolare al primo set, ben giocato e condotto fino al 18-13, e al terzo set, dove le chieresi erano riuscite a rientrare passando a condurre 21-20. Mai in discussione invece il secondo set.
Il premio di MVP è andato a Rivero, autrice di 13 punti e decisiva con i suoi turni di servizio. Quanto a punti realizzati, le migliori sono state da un lato Angelina (17), dall’altro Villani (16).

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Banca Valsabbina Millenium Brescia 0-3 (23-25; 15-25; 23-25)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Poulter 1, De La Caridad Silva 12, Akrari, Middleborn 7, Perinelli 8, Angelina 17; Bresciani (L); Dapic. N. e. De Lellis, Giani, Starcevic, Tonello, Caforio (2L). All. Sinibaldi.
BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Di Iulio, Nicoletti 13, Rivero 13, Villani 16, Veglia 4, Miniuk 3; Parlangei (L); Biava, Manig. N. e. Norgini, Pietersen, Washington, Bartesaghi. All. Mazzola; 2° Zanelli.
ARBITRI: Gasparro di Salerno e Pozzi di Alessandria.
NOTE: presenti circa 1100 spettatori. Durata set: 30’, 25’, 31’. Errori in battuta: 6-7. Ace: 3-5. Ricezione positiva: 59%-66%. Ricezione perfetta: 50%-46%. Positività in attacco: 34%-43%. Errori in attacco: 15-4. Muri vincenti: 4-5. MVP: Rivero.

La cronaca
Primo set – Con un attacco vincente da posto 2 De La Caridad Silva mette a terra il primo pallone dell’incontro. Sul 7-5 per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 la Banca Valsabbina Millenium Brescia passa avanti 7-8 grazie a Nicoletti e due errori di De La Caridad Silva. Angelina firma l’8-8, va al servizio e con due ficcanti battute sigla il doppio vantaggio per la sua squadra (10-8). Con alcuni splendidi colpi da posto 4 Perinelli porta le biancoblù sul 13-9, costringendo coach Mazzola a chiamare il primo time-out. Sul 14-12 (Rivero) c’è un nuovo allungo delle chieresi che strappano a 18-13. Secondo time-out di Mazzola, Chieri sbaglia la battuta e su servizio di Rivero il punteggio torna in parità: 18-18. Le lombarde passano quindi a condurre 19-21. Il primo tempo di Middleborn, l’ace di Angelina e l’attacco out di Nicoletti capovolgono il punteggio in 22-21. Al 22-22 di Villani seguono un’invasione e un ace di Nicoletti che danno due palle set a Brescia: la prima se ne va su servizio lungo di Nicoletti, l’azione successiva ha per protagonista ancora Nicoletti il cui attacco dalla seconda linea viene inizialmente dato fuori, quindi dopo videocheck vale il 23-25.

Secondo set – Sul 4-4 la partita gira decisamente a favore della Banca Valsabbina Millenium Brescia, al punto che sul 5-11 (ace di Rivero) coach Sinibaldi già esaurisce i suoi time-out. Dopo l’ingresso di Dapic per De La Caridad Silva (7-15) le biancoblù recuperano un paio di lunghezze senza però avvicinarsi più di tanto. Dal 13-19 in avanti non c’è più partita: le lombarde scappano via e chiudono 15-25 alla prima palla set con Nicoletti. Le statistiche di fine set evidenziano la netta superiorità di Brescia nel cambio palla, nel contrattatto e in attacco.

Terzo set – Dopo una partenza contratta (2-5, 5-9), la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 inizia a carburare e raggiunge la parità a 11 con due muri di Middleborn e Angelina. Di nuovo indietro 14-17 (Villani), le chieresi rientrano una seconda volta, pareggiano a 19 e per la prima volta passano avanti 21-20 (Middleborn). Il servizio lungo di Akrari manda in battuta Rivero, e come già nella prima frazione il suo servizio fa la differenza portando Brescia sul 21-24. Le prime due palle match se ne vanno su errore in battuta di Rivero e muro di Middleborn su Villani. Time-out di Mazzola, alla ripresa del gioco il servizio di De La Caridad Silva mette in grossa difficoltà la ricezione ospite che si salva con un recupero impossibile di Parlangeli, il successivo attacco di Angelina viene difesa, poi da posto 4 Villani mette a terra il pallone che decide set e match.

Il commento
Marco Sinibaldi: «Questa settimana ci siamo allenati troppo poco, perché le titolari sono mancate troppi giorni: Poulter, Gyselle, Akrari e Middleborn erano influenzate, Starcevic si è fatta male in sala pesi, Perinelli ha mal di schiena. Paghiamo tutte queste situazioni, senza nulla togliere alle ragazze di Brescia che sono state molto brave. Ripartiamo come siamo ripartite dopo la vittoria di Filottrano su Bergamo: ci rimbocchiamo le maniche e ci diamo dentro in palestra, sperando in una settimana di lavoro migliore».