La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 saluta la sua prima stagione in A1 con un 3-0 sulla Lardini Filottrano

La prima vittoria da 3 punti inseguita dalla Reale Mutua Fenera Chieri ’76 per tutta la stagione è arrivata proprio nell’ultima giornata, contro la Lardini Filottrano. Una partita ininfluente per la classifica di entrambe le squadre, ma che le ragazze di Sinibaldi hanno affrontato col massimo impegno di fronte al proprio pubblico per congedarsi nel miglior modo possibile dal loro primo campionato in A1.
3-0 il risultato finale con parziali a 18, 15 e 17, a testimonianza di una partita sempre condotta dalle chieresi, più incisive e meno fallose in tutti i fondamentali. Da sottolineare che entrambi gli allenatori hanno affrontato la gara in formazione quasi tipo, le uniche formazioni rispetto ai sestetti abituali sono state Dapic per De La Caridad Silva e Rumori per Cardullo.
La miglior realizzatrice dell’incontro è Angelina con 15 punti. Il premio di MVP è stato assegnato a pari merito a Poulter e Perinelli.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Lardini Filottrano 3-0 (25-18; 25-15; 25-17)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Poulter 1, Dapic 9, Akrari 8, Middleborn 9, Perinelli 12, Angelina 15; Bresciani (L). N. e. De Lellis, De La Caridad Silva, Starcevic, Tonello, Caforio (2L). All. Sinibaldi.
LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 3, Vasilantonaki 7, Garzaro 3, Cogliandro 12, Partenio 3, Whitney 6; Rumori (L); Baggi 2. N. e. Brcic, Pisani, Cardullo (2L). All. Schiavo; 2° Rocca.
ARBITRI: Bassan di Milano e Moratti di Frosinone.
NOTE: presenti circa 800 spettatori. Durata set: 24’, 22’, 19’. Errori in battuta: 7-6. Ace: 9-5. Ricezione positiva: 73%-50%. Ricezione perfetta: 63%-34%. Positività in attacco: 49%-37%. Errori in attacco: 5-11. Muri vincenti: 2-4. MVP: Poulter e Perinelli.

La cronaca
Primo set – Middleborn con un primo tempo mette a terra il primo punto dell’incontro. Con Perinelli e Middleborn la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 allunga a 4-1, la Lardini Filottrano rientra con Vasilantonaki (4-4), segue una nuova fase favorevole alle chieresi che con Perinelli strappano a 10-5 costringendo coach Schiavo a chiamare il primo time-out. Avvantaggiate anche dagli errori ospiti, le chieresi toccano il +9 sul 15-6 (mani out di Angelina) e il +10 sul 20-10 (attacco fuori di Vasilantonaki). Whitney realizza il 20-11 e manda in battuta Garzaro, sul cui turno di servizio le marchigiane recuperano a 21-15. Time out di Chieri e alla ripresa del gioco Middleborn firma il 22-15. L’ace di Dapic dà a Chieri la prima palla set, che se ne va su errore in battuta della stessa croata. Nello scambio successivo la diagonale stretta da posto 4 di Perinelli vale il 25-18. Fra i dati di fine set spiccano da parte chierese la maggior efficacia del servizio e il minor numero complessivo di errori. Migliori realizzatrici da un lato Perinelli (6 punti), dall’altro Vasilantonaki (5).

Secondo set – Punto a punto fino al 7-7 quando la Lardini Filottrano passa per la prima volta in vantaggio, realizzando anche il 7-9 con un tocco di seconda di Tominaga. Immediato rientro sul 9-9 (muro di Middleborn) della Reale Mutua Fenera Chieri ’76 che compie lo strappo decisivo nelle fasi centrali su turno di servizio di Dapic che vale il break da 15-13 a 21-13. Cogliandro torna a muovere lo score della sua squadra, poi Akrari, Poulter e ancora Akrari danno a Chieri 10 palle set (24-14): con una parallela da posto 4 la neo entrata Baggi firma il 24-15, quindi Angelina con un mani out conclude il set 25-15. Il dato di fine set più significativo è il rendimento in attacco: 52% Chieri, 30% Filottrano.

Terzo set – Sul 9-5 per Chieri, Filottrano rientra sul 9-8 con Cogliandro. Il set si decide come già il secondo nelle fasi centrali, con allungo biancoblù da 14-11 a 23-13. Sul 24-24 la Lardini annulla tre palle set, quindi la fast di Middleborn chiude set, partita e stagione.