La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 perde 0-3 contro la èPiù Pomì Casalmaggiore

Terza sconfitta consecutiva e secondo turno di campionato a bocca asciutta per la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 che nell’anticipo dell’ottava giornata segna il passo 0-3 contro la è Più Pomì Casalmaggiore, con parziali 21-25, 20-25, 15-25.
Vittoria meritatissima per le lombarde che si mostrano superiori sotto quasi tutti i punti di vista, soprattutto nei finali dei set in cui il divario si fa maggiore. Ancora priva di Enright e Laak, la squadra di Bregoli lotta con generosità ma di fatto non riesce mai a impensierire le ragazze di Gaspari.
A fine match sono due le giocatrici di Chieri in doppia cifra, Rolfzen (probabilmente miglior biancoblù in campo) e Grobelna, autrici di 11 punti. Quanto a Casalmaggiore, 16 punti di Carcaces (premiata MVP), e 13 di Popovic e Caterina Bosetti.

Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Èpiù Pomì Casalmaggiore 0-3 (21-25; 20-25; 15-25)
REALE MUTUA FENERA CHIERI 76: Poulter 3, Grobelna 11, Rolfzen 11, Mazzaro 2, Guerra 1, Perinelli 7; De Bortoli (L); Meijers 2, Akrari 4. N.e. Bosio, Enright, Fini, Marengo, Lanzini (2L). All. Bregoli; 2° Sinibaldi.
ÈPIÙ POMÌ CASALMAGGIORE: Antonijevic 3, Scuka 4, Stufi 6, Popovic 13, Caterina Bosetti 13, Carcaces 16; Spirito (L); Camera, Cuttino 3. N.e. Vukasovic, Fiesoli, Maggipinto, Veglia, Bertolotti (2L). All. Gaspari; 2° Bertocco.
ARBITRI: Simbari e Rossi.
NOTE: presenti circa 1300 spettatori. Durata set: 27’, 25’, 25’. Errori in battuta: 3-9. Ace: 2-3. Ricezione positiva: 56%-66%. Ricezione perfetta: 38%-50%. Positività in attacco: 37%-49%. Errori in attacco: 9-4. Muri vincenti: 5-8. MVP: Carcaces.

La cronaca
Primo set – Sull’1-1 la Èpiù Pomì Casalmaggiore compie un primo strappo a 1-6 su servizio di Popovic. Dopo il 2-6 di Rolfzen in primo tempo la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 trova coraggio e ritmo, e accorcia le distanze (6-8, Poulter). Tornate a -5 (7-12), le biancoblù pareggiano a 14 con Grobelna. Sul 14-15 è di nuovo la battuta di Popovic a garantire un break alle lombarde che salgono a 14-19. Coach Bregoli inserisce Meijers per Guerra e le chieresi riducono il ritardo (19-21). Di lì in avanti la squadra di Gaspari è più concreta e lucida e sul 21-24 mette a terra la prima palla set con Scuka.
Secondo set – Sul 3-3 il set gira decisamente a favore di Casalmaggiore che sale a 7-13 (Popovic). L’8-13 di Rolfzen dà l’inizio a una fase favorevole a Chieri che risale a 12-13 (muro di Poulter a chiusura di un bellissimo scambio), per pareggiare poi a 15. Sul 15-17 l’ingresso di Akrari per Mazzaro ha un ottimo impatto sul match: la centrale tiene la sua squadra a contatto fino al 18-20, quando di nuovo viene fuori la maggior freddezza ospite. Chiude Bosetti con un pallonetto da posto 4 (20-25). Fra i dati di fine set spiccano il rendimento individuale di Popovic (8 punti con l’83% di efficacia) e la netta superiorità lombarda in contrattacco: 53% contro 13%.
Terzo set – Le biancoblù passano avanti per la prima volta nel match sul 9-8 (ace di Rolfzen). L’equilibrio dura fino al 12-12: Carcaces e Cuttino spostano l’inerzia a favore di Casalmaggiore che poi va via in scioltezza toccando addirittura il +10 di vantaggio sul 14-24. Rolfzen annulla una palla match, nello scambio successivo un primo tempo di Popovic fa scendere i titoli di coda sulla partita.

(Foto di Giuseppe Pepi Storti)