Il Fenera Chieri ’76 si sblocca, Perugia è sconfitta 3-0

È un Fenera Chieri ’76 ancora convalescente, con momenti di difficoltà e di affanno, che non riesce a giocare con la sicurezza delle sue partite migliori, però è un Fenera Chieri ’76 finalmente vincente, capace di scrollarsi di dosso le paure di questo periodo e tornare alla vittoria con un meritato 3-0 sulla Bartoccini Gioiellerie Perugia. Non è poco.
Il ritorno al successo coincide col debutto in biancoblù di Samantha Middleborn: arrivato in tempo il transfer, coach Secchi può schierarla subito titolare. La centrale statunitense risponde presente con una prestazione dinamica e generosa che dopo la débâcle con Baronissi sembra contagiare in positivo anche le altre chieresi.
Nel tabellino di fine gara spiccano soprattutto i numeri delle laterali: 18 punti di Angelina, 14 di Manfredini e 12 di Perinelli, tutte con elevatissime percentuali in attacco. Tanto basta in casa Fenera Chieri ’76 per godersi una vittoria di cui c’era davvero bisogno.

Fenera Chieri ’76-Bartoccini Gioiellerie Perugia 3-0 (25-23; 25-20; 25-21)
FENERA CHIERI ’76: De Lellis 3, Manfredini 14, Middleborn 7, Akrari 5, Angelina 18, Perinelli 12; Bresciani (L); Moretto. N.e. Colombano, Batte, Salvi, Mezzi, Sandrone. All. Secchi; 2° Sinibaldi.
BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA: Mazzini 2, Tomic 10, Garcia Zuleta 5, Repice 10, Pascucci 2, Lotti 11; Giampietri (L); Barbolini 4, Fiore 6. N.e. Puchaczewski, Mancinelli, Cruciani. All. Bovari; 2° Panfini.
ARBITRI: Armandola di Voghera e Vecchione di Salerno.
NOTE: presenti circa 300 spettatori. Durata set: 26′, 23′, 27′. Errori in battuta: 5-6. Ace: 6-4. Ricezione positiva: 50%-57%. Ricezione perfetta: 23%-25%. Positività in attacco: 52%-40%. Errori in attacco: 3-8. Muri vincenti: 5-7.

La cronaca
Primo set – Dopo il servizio in rete di Repice, il primo punto del Fenera Chieri ’76 è della neo biancoblù Middleborn che mette a terra il 2-1. Il punteggio prosegue in equilibrio fino al 4-4 quando su servizio di De Lellis le chieresi salgono a 8-4. Sul 13-8 un efficace turno di battuta di Garcia Zuleta permette alle umbre di recuperare e pareggiare a 14-14, Perugia passa quindi avanti per la prima volta grazie a un muro di Repice (14-15). Sul 17-19 il Fenera realizza un break di 3 punti che lo riporta avanti 20-19 ma subito torna sotto 20-22. Time out di Secchi e al rientro in campo è 20-22 su errore ospite in attacco. Nel finale sale in cattedra Angelina: suoi 4 degli ultimi 5 punti, compreso quello che conclude 25-23 un set magistrale per la numero 12 biancoblù, autrice di 9 punti con l’89% in attacco.

Secondo set – Sul 5-5 il Fenera Chieri ’76 strappa a 15-9. Da 17-11 la Bartoccini Gioiellerie Perugia recupera a 17-14. Perinelli ferma la rimonta ospite, va sulla linea dei 9 metri e spinge le biancoblù sul 21-14. Finita qui? Niente affatto: su servizio di Garcia Zuleta le umbre tornano a contatto e fanno sudare freddo la squadra di Secchi. Un errore in battuta della colombiana sblocca Chieri e di lì in avanti per le chieresi è tutto semplice. Il set termina 25-20 su muro di Akrari. Le migliori realizzatrici sono Manfredini e Repice con 6 punti a testa.

Terzo set – Punto a punto fino all’8-8, poi il set gira a favore delle padrone di casa che salgono a 12-8 e pur con un po’ di tira e molla non si fanno più avvicinare. Sul 24-17 le ospiti annullano 4 set point, finché Perinelli mette a terra il 25-21.

Il commento
Luca Secchi: «Bene essere tornati alla vittoria. Bene aver trovato una giocatrice come Middleborn che promette bene in un campionato come questo, soprattutto una giocatrice che ha portato una bella energia. Ora che finalmente ha smesso di piovere, speriamo di poterci godere un bel tempo il più a lungo possibile. Al di là del risultato, la partita di oggi la si è giocata anche con un pensiero ad Alberto Cento, che sta giocando una partita molto più impegnativa delle nostre. Gli mandiamo un gigantesco in bocca al lupo e un abbraccio da parte di tutta la squadra».