Il Chieri ’76 Under 18 chiude il 2016 in bellezza a Modena

Buonissime indicazioni dalla trasferta di Modena dove il Chieri ’76 Under 18 ha partecipato al MOMA Winter Cup 2016, prestigioso torneo organizzato dalla Scuola Pallavolo Anderlini.

La prestazione delle biancoblù ha colpito per la qualità di gioco espressa durante tutto il torneo soddisfacendo le aspettative dello staff tecnico, ma lasciando anche un piccolo rammarico perché il risultato finale avrebbe potuto essere per molti versi sorprendente nonché meritato.

Parte tra mille problematiche la prima giornata del torneo dove la squadra si ritrova completamente menomata nel reparto dei centrali, con Rocco e Gauna febbricitanti ed una Batte che stringe i denti dovendo lottare con un improvviso mal di schiena.
La prima partita con Avignone si rivela abbastanza agevole consentendo a Simona Garavello di risparmiare le sue centrali tamponando con Busso schierata fuori ruolo, di fatto la vittoria in questa partita (2-0, a 10 e 11) consente di superare di slancio la prima fase ed il successivo incontro contro la vecchia conoscenza Balabor, già incontrata più volte in stagione, diventa solo decisivo per gli incroci del giorno dopo. Nonostante tutte le difficoltà le biancoblù giocano una partita alla pari, sciupano ben 3 set ball nella prima frazione e perdono 2-0 lottando sino alla fine (25-27; 20-25).

La seconda giornata riserva la sorpresa di dover giocare contro l’Igor Novara, formazione che milita nel campionato di serie B1 e candidata al successo finale. Le chieresi sfoggiano la determinazione e la qualità di gioco necessarie non solo per evitare una sonora sconfitta in un incontro sulla carta con una storia già scritta, ma mettono in seria difficoltà le avversarie strappando un secondo set che porta l’incontro sull’1-1 e costringendo Novara a giocarsi tutto al tie-break. Terza frazione che rimane in bilico e viene giocata punto a punto fino alla fine con un evidente nervosismo delle ragazze di Novara e del loro staff tecnico che perdono progressivamente la sicurezza, anche se poi portano a casa la vittoria per 2-1 (25-19; 22-25; 15-10).
La formula del torneo richiama subito in campo il Chieri ’76 per confrontarsi con l’Aduna Padova (formazione di serie C), costringendo di fatto Sandrone e compagne a giocare sei set consecutivi. Un incontro equilibratissimo (anche questo conclusosi al tie-break) con le biancoblù appena uscite dalla battaglia con l’Igor che cedono 2-1 a Padova solo nel finale (25-14; 21-25; 15-6).
Peccato perché con il bel gioco espresso ed un po’ di fortuna in più, si sarebbe potuto addirittura entrare nelle prime otto del torneo! Invece la duplice sconfitta porta alle finali 17°-24° posto.

Le partite successive per stabilire la classifica finale ci vedono affrontare ad eliminazione diretta nell’ordine Volley Team Brianza (2-1), Volley Calerno (2-0) e La Fenice Pistoia (2-0), tutte formazioni militanti in campionati superiori al nostro (dalla serie C in su). Il risultato finale racconta di tre vittorie con risultato quasi mai in discussione a dimostrazione che le biancoblù avevano nelle loro corde la possibilità di giocare per posizioni di classifica migliori: l’Igor Novara vincitrice del torneo ha perso in tutto tre set, uno in semifinale contro la Foppapedretti Bergamo, uno in finale contro la Liu Jo Modena, l’altro gliel’ha preso il Chieri ’76…
In ogni caso il 17° posto su 39 formazioni iscritte (rispetto al 27° dell’anno passato) indica che la strada è quella giusta, perché il torneo è stato di livello tecnico davvero elevato.
Avanti così e Forza Chieri!

CHIERI ’76: Barile, Batte, Busso, Cinello, Gauna, Martini, Pasero, Rocco, Sala, Giulia Sandrone, Paola Sandrone (L). All. Simona Garavello.