Fenera Chieri ’76, debutto vincente al PalaFenera. La Golem Olbia è battuta 3-0

Esordio vincente per il nuovo Fenera Chieri ’76 nel nuovo PalaFenera. Le biancoblù di Luca Secchi confermano la tradizione favorevole con la Golem Olbia che sconfiggono 3-0, stesso punteggio con cui si erano imposte nei due precedenti in casa, mostrando potenzialità molto interessanti dopo appena due mesi di lavoro.
A parte una breve parentesi nell’equilibrato avvio del terzo set, De Lellis e compagne conducono la partita dall’inizio alla fine. In attacco tutte le giocatrici danno a turno il loro contributo, in particolare Angelina che con 16 punti (45% di efficacia) risulta la top scorer. In doppia cifra anche Akrari (12 punti con l’85%). Fra le sarde la miglior realizzatrice è Bartolini con 10 punti.

Fenera Chieri ‘76-Golem Olbia 3-0 (25-18; 25-15; 25-16)
FENERA CHIERI ’76: De Lellis, Manfredini 7, Lualdi 9, Akrari 12, Angelina 16, Perinelli 9; Bresciani (L); Moretto, Mezzi 2. N.e. Colombano, Salvi, Batte, Sandrone. All. Secchi, 2° Sinibaldi.
GOLEM OLBIA: Simoncini 1, Iannone 1, Barazza 5, Bartolini 10, Soos 5, Provaroni 9; Barbagallo (L); Caboni, Murru, Cecconello 2. N.e. Branca. All. Giangrossi, 2° Okechukwu.
ARBITRI: De Sensi di Lamezia Terme e Pozzi di Castelnuovo Scrivia.
NOTE: presenti 503 spettatori. Durata set: 26’, 22’, 21’. Errori in battuta: 8-4. Ace: 2-0. Ricezione positiva: 51%-58%. Ricezione perfetta: 34%-25%. Positività in attacco: 45%-27%. Errori in attacco: 8-10. Muri vincenti: 4-8.

La cronaca
Primo set – Akrari in fast mette a terra il primo pallone della nuova stagione. Il turno di battuta di De Lellis prosegue fino al 4-0 quando Manfredini attacca in rete consegnando il primo punto alla Golem Olbia. Con un ritmo molto regolare e un ottimo contributo del muro-difesa il Fenera Chieri ’76 incrementa progressivamente il vantaggio che tocca il +10 sul 17-7 (Angelina). Sul 20-9 coach Giangrossi chiama il secondo time-out e al rientro Soos realizza un break di 3 punti che spinge coach Secchi a fermare il gioco. Perinelli realizza il 21-12, segue un altro break appannaggio delle sarde che risalgono a 22-17. Angelina, un’invasione e il servizio in rete di Simoncini concludono quindi il set 25-18. Top scorer Angelina con 7 punti.

Secondo set – Il Fenera Chieri ’76 riparte forte e sul 5-0 Giangrossi chiama già il primo time-out. Sul 12-2 (Akrari) l’inerzia del set gira a favore delle ospiti che dimezzano il distacco (14-9). Dopo l’ingresso di Mezzi per Angelina le biancoblù tornano a incrementare il vantaggio. Nel finale è risolutiva Perinelli: suoi 3 degli ultimi 4 punti, compreso quello che conclude la frazione 25-18.

Terzo set – Avvio equilibrato, e sul 3-4 (muro di Cecconello) per la prima volta nell’incontro è davanti la Golem Olbia. Il Fenera Chieri ‘76 prende un leggero vantaggio (8-5), segue una fase di punto a punto in cui le biancoblù conservano qualche lunghezza di margine. Sul 13-11 la partita gira con forza a favore della squadra di coach Secchi, in particolare sul turno di battuta di Perinelli che vale un break di 5 punti (20-12). Nel finale sale in cattedra Angelina, protagonista anche di un’incredibile difesa a cui segue l’attacco del 23-13. Sul 24-13 la Golem Olbia annulla 3 palle match, al quarto tentativo Angelina fa scendere i titoli di coda.

Il commento
Luca Secchi: «Direi bene per i 3 punti, come si suol dire chi ben comincia è a metà dell’opera. Sono più contento della vittoria e per il pubblico che non per il gioco espresso. Dobbiamo capire e metabolizzare che viste le difficoltà del campionato, provare a imporre il proprio gioco senza aspettare l’avversario è fondamentale. Da questo punto di vista dobbiamo essere in grado di imparare da una gara come questa perché andremo su campi molto difficili per tutta la stagione e a volte le piccole distrazioni rischiano di essere pagate molto care. Ci aspetta una doppia trasferta oggettivamente impegnativa. Mi aspetto dalla squadra un livello di attenzione e di agonismo molto molto alto».