Dove c’è PalaFenera c’è casa

Cos’è che fa di uno spazio un luogo, e di un luogo una casa? Mura accoglienti e funzionali ai tuoi bisogni. Il senso di appartenenza. Il sentimento. Le persone. La condivisione, delle difficoltà e delle cose belle, dei piccoli momenti quotidiani e dei grandi sogni. Il desiderio di costruire qualcosa di duraturo.
È stato questo il filo conduttore della serata che ha visto protagonista la grande famiglia del Fenera Chieri ’76 al PalaFenera, nuova denominazione del PalaVolley a seguito dell’ulteriore passo avanti compiuto dal main sponsor Fenera che si è legato in modo ancora più stretto alla città di Chieri e alla pallavolo biancoblù. La serata è stata anche l’occasione per presentare ufficialmente le squadre del Fenera Chieri ’76 per la stagione 2017-2018, e per dare il benvenuto a un’azienda della caratura di Reale Mutua nel pool di sponsor della società.

La serata si è aperta con una semplice cerimonia di taglio del nastro tricolore per l’inaugurazione del nuovo PalaFenera. In rappresentanza delle istituzioni c’erano il sindaco di Chieri, Claudio Martano, e l’assessore allo sport della Regione Piemonte, Giovanni Maria Ferraris.
«L’iter che ha portato all’attuale palazzetto è stato lunghissimo, il finanziamento è partito nei primi anni 2000 e ha avuto un travagliatissimo decorso – ha esordito Claudio Martano Il Comune, con le sue varie amministrazioni, e la Regione, hanno fatto la loro parte. Il risultato è molto soddisfacente e ci inorgoglisce. Il Chieri ’76 con le sue squadre fa onore al palazzetto. È un piacere consegnare una struttura di questa qualità a una società di altrettanta qualità».
«Le istituzioni hanno dato un contributo importante, ma il contributo più importante lo dà lo sport: lo date voi – ha sottolineato Giovanni Maria Ferraris rivolgendosi alle tantissime persone (circa 500) presenti al PalaFenera – È lo sport che ci aiuta a crescere, che riempie i cuori e i palazzetti di persone, di orgoglio e di vita. È il messaggio che porterete avanti e che hanno voluto portare avanti i vostri genitori. Siamo con voi, vi vogliamo bene».

«Questa è la dimostrazione che quando ci sono idee buone e persone perbene, e si lavora per il bene comune e della città, alla fine i risultati arrivano – l’intervento di Filippo Vergnano, presidente del Fenera Chieri ’76 – Poter presentare il PalaFenera è un onore, un sogno che si realizza, e soprattutto un grande orgoglio: è una casa tutta nostra per la serie A, le giovanili e il sitting volley. Grazie al Comune e alla Regione. Grazie a Lucio Zanon di Valgiurata, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile. Grazie, e benvenuto, a uno sponsor di prestigio come Reale Mutua: è un piacere averlo con noi, confidiamo possa accompagnarci a lungo in questa avventura».

«L’emozione questa sera è tanta – le parole di Lucio Zanon di Valgiurata Mi sono emozionato nel vedere all’esterno un nome, che in qualche modo è il nome della mia famiglia. Ma l’emozione più grande l’ho provata parlando con voi, quando ho chiesto “Ti piace?”, e qualcuno mi ha risposto: “Moltissimo, dà un senso di appartenenza diverso e cambia tutte le cose che faccio qui”. Credo che una delle parole chiave sia proprio appartenenza. L’altra è casa. Sono partito da una domanda: perché si prende casa? È la famiglia che ha bisogno di una casa, di un posto dove vivere e volersi bene. La famiglia del Fenera Chieri ’76 siete voi, ciascuno di voi, e non è una cosa astratta. Ognuno di voi qui è padrone di casa. Mi sono anche chiesto: quand’è che c’è bisogno di una casa? Quando c’è un progetto, di solito a lungo termine. Non si prende casa per lasciarla andare dopo pochi mesi. Fare il PalaFenea è stato un grande impegno, e l’abbiamo fatto perché c’è un progetto. Abbiamo obiettivi condivisi, forti, di medio-lungo periodo. Siamo qui per restare, per lavorare seriamente, per fare le cose giuste, per far crescere i nostri ragazzi e ottenere risultati non solo sportivi. Ma da soli non andiamo lontano: camminate con noi!».

Spazio quindi alla presentazione della prima squadra e dello staff tecnico del Fenera Chieri ’76 che parteciperà al campionato di A2, delle giovanili e del gruppo di sitting volley, delle squadre del Ser Santena ’95, dell’InVolley Chieri Cambiano e del Moncalieri Testona Volley in rappresentanza del consorzio In Alto Col Chieri ’76.

La parte finale della serata – che fra gli altri ha registrato la presenza di Franco Spalla, vicepresidente di Kappa, e di Maurizio Cumino, amministratore delegato di Exki – ha visto l’ingresso ufficiale nel pool di sponsor del Fenera Chieri ’76 di Reale Mutua. Società fondata a Torino nel 1828, si tratta della più importante compagnia di assicurazioni italiana in forma di mutua, capofila di Reale Group, già a fianco in ambito sportivo di realtà quali, ad esempio, la nazionale di rugby e la Torino ’81 di pallanuoto.
«Reale Mutua si lega con orgoglio a questa realtà sportiva in crescita e fortemente radicata sul territorio, perché riconosciamo la funzione sociale ed educativa dello sport – ha dichiarato Marco Mazzucco, direttore distribuzione marketing e brand di gruppo – Crediamo infatti che affiancare il nostro brand a una squadra come il Fenera Chieri ‘76 possa portare valore alle nostre iniziative e possa sostenere queste giocatrici nella realizzazione del proprio sogno».

La serata si è conclusa con il rinfresco offerto da Exki, per il terzo anno sponsor del Fenera Chieri ’76. Già, perché una casa è anche un luogo per consumare i pasti, e quando ci sono di mezzo i cibi sani e gustosi di Exki è sempre un gran bel consumare!