Club Italia ultimo impegno per il Chieri ’76 prima della sosta

Nell’ultimo turno di campionato prima della sosta dell’8 dicembre, e nell’unico posticipo che prevede l’ottava giornata, il Famila HabiMat Chieri ’76 ospita, nella seconda gara consecutiva in casa, la rappresentativa pre-juniores del Club Italia guidata dal duo Marco Mencarelli-Marco Paglialunga. Direttori di gara della contesa di domenica alle ore 18,00 saranno Simona Trappa di Cremona e Marco Cecchinelli di Sondrio.
Dopo aver scacciato qualche fantasma dagli armadi in seguito alla faticosa vittoria interna con Villa Cortese, il team biancoblu è chiamato a dar continuità in termini di risultato e a far registrare ulteriori miglioramenti sul piano del gioco; dall’altra parte della rete però Gioia e compagne troveranno una squadra giovane ma non sprovveduta ed un po’ con l’amaro in bocca per aver, sabato scorso contro Busto Arsizio, raccolto meno di quanto effettivamente meritato sul parquet del Centro Pavesi di Milano.
Inoltre, e questo solo per dato statistico, l’incontro contro Bonifacio e compagne rispolvera ricordi agro-dolci riguardanti il campionato 2011/2012. Agro perché nella gara d’andata in Lombardia del 21 gennaio 2012 le azzurrine s’imposero 3-2. Dolci in quanto nel ritorno al PalaMaddalene del 5 maggio 2012 (ultima di campionato) imponendosi per 3-1 le ragazze di Max Gallo staccarono matematicamente il biglietto per i play-off promozione dalla B1 all’A2, risultato non preventivato alla vigilia della stagione.

Il resto del programma prevede un menù molto variabile e per tutti i gusti, con scontri importanti riguardanti tutte le zone della classifica, e neanche a sforzarsi chi scrive trova una partita già segnata a priori.
Il campo principale sarà senz’altro quello del PalaPedretti di Albese con Cassano dove la matricola-terribile-ripescata attende la corazzata Saugella Monza (ore 21,00, Santoro di Varese e Semeraro di Milano). Sarà uno scontro tra due delle tre squadre ancora imbattute di tutta la B1 (l’altra è l’Ecosunpower Avis Potenza che guida il girone D con 20 punti) e promette spettacolo se non altro perché entrambe le formazioni hanno un potenziale d’attacco di notevole spessore, e le due palleggiatrici Trabucchi e Sintoni, in queste prime sette giornate, hanno saputo mandare più di una compagna in doppia cifra in tutte le contese.
La Unendo Yamamay Busto Arsizio riceve la visita della Camunnia Foppapedretti Piancogno (ore 17,30, Spinelli di Torino e Montironi di Lodi) in una gara tra le “seconde squadre” dei sodalizi guidati da Carlo Parisi e Stefano Lavarini (entrambi hanno allenato con successo rispettivamente a Chieri e all’In Volley Cambiano) che sono in testa a pari merito alla serie A1 femminile. Da parte locale serve un miglioramento rispetto sabato scorso, da parte ospite il passo avanti c’è già stato e la gara si preannuncia più incerta di quanto non possa far pensare la classifica.
Seguiranno con particolare attenzione le due gare di cui sopra la Lilliput Settimo e il Vigneti Roncati Villata, impegnate entrambe fuori dalle mura amiche. Le settimesi di mister Moglio renderanno visita al Villa Cortese (ore 18,30, Locci e Gabriele di Cagliari), formazione rimasta a secco di set in una sola circostanza su sette, e uscita da Chieri domenica scorsa con l’onore delle armi vista la buona prova di Sylla, Ferrara, Danesi e Figini che per poco non consentivano al team di Franca Bardelli di lasciare il Piemonte con qualcosa di positivo in termini di punti. Le vercellesi invece saranno attese da un derby al calor bianco al PalaSanQuirico di Asti (ore 21,00, Fallarini di Novara e De Donno di Torino) contro una formazione, quella di Rondinelli, che sta andando ora oltre le più rosee aspettative dopo un avvio di stagione tribolato. Le “astelle” hanno sempre fatto bottino pieno negli incontri tra le mura amiche, mentre le ospiti hanno sempre portato a casa punti dalle gare in trasferta. Sarà anche qui senz’altro un bel duello.
Reduci rispettivamente da due e quattro sconfitte consecutive, Banca Cherasco Bentley Pinerolo e Grima Gorla Maggiore (ore 21,00, Facchinetti di Novara e Ponzo di Cuneo) cercano riscatto in un confronto diretto dove i valori tecnici sono più sottili di quanto non dica la graduatoria; pesante la posta in palio, le pinerolesi hanno l’opportunità di risalire qualche gradino, le ospiti devono cercare di allontanarsi un po’ dalle sabbie mobili, per questo importante, per non dire determinante, sarà recuperare la talentuosa Mia Causevic.
In ottica salvezza chiude il quadro della giornata l’incontro DesioOrago (ore 20,45, Rucli di Padova e Traversa di Bari). Le locali di Luciano Villa (ex mister di Sonia Gioria a Romagnano e Casale) che schiereranno in palleggio l’ex Sonia Di Pinto, devono riscattare lo scivolone di sabato scorso dove hanno conosciuto la quinta sconfitta stagionale e possono allontanarsi un po’ dalla zona rossa, d’altro canto le oraghesi di Moscato e Bosetti sono ancora al palo sia come set vinti e punti conquistati, ma nelle ultime uscite, con Vigneti Roncati Villata e Albese con Cassano, hanno saputo vendere molto cara la pelle dando ampi segni di miglioramento nonostante la giovanissima età delle giocatrici.